Il free software affila le armi

Firefox, Ubuntu, Fedora e Openoffice rilasciano le nuove versioni. Novembre si apre all'insegna del software libero.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-10-2006]

Disegni riguardo linux, firefox e openoffice

Con un paio di mosse attese e alcune sorprendenti, in questi giorni alcuni progetti fanno fare al free software passi da gigante.

Ha iniziato Mozilla, la scorsa settimana, rilasciando la versione 2.0 di Firefox, il secondo browser più usato nel mondo, ma probabilmente quello che riscuote il più alto indice di gradimento.

Mossa inattesa, almeno per quello che riguarda i tempi, dovuta sicuramente al recente rilascio della versione 7 di Internet Explorer, di Microsoft.

E mentre il concorrente rivela al mondo le prime magagne, l'accento di Firefox si pone sulla sicurezza. Poche le migliorie grafiche, appena modificato il design e le funzionalità rispetto alla versione precedente: la versione 2.0 sembra più il completamento di un ciclo di sviluppo, che l'inizio di un altro.

Quindi il messaggio sembra essere questo: meglio un prodotto "maturo", che comunque include novità, come una migliore gestione dei feed RSS e del tabbed browsing, piuttosto che il salto del concorrente, che introduce di botto queste feature, con tutti i problemi e bug che questo comporta.

Ma il mese di ottobre non poteva esaurirsi senza le nuove release di due tra le più blasonate e diffuse distribuzioni linux: Ubuntu e Fedora. Il progetto sudafricano, a soli quattro mesi dalla precedente, partorisce la versione 6.10, denominata Edgy Eft.

Le novità sono ancora nella grafica e nella sicurezza. Tra le applicazioni, citiamo Gnome 2.16, OpenOffice 2.0.4, Firefox 2.0, il client di posta elettronica Evolution 2.8.0 e Gaim 2.0.

E ancora, F-spot, per gestire le fotografie, e Tomboy, una sorta di blocco appunti sopra il desktop. Sotto traccia, ma importanti, le modifiche all'avvio, con il nuovo sistema upstart.

La distro free di Red Hat, Fedora, non vuole essere da meno, con una nuova serie di repository RPM esterni (siti da cui scaricare programmi e aggiornamenti), e nuovi semplici strumenti di virtualizzazione, oltre naturalmente alle applicazioni già disponibili per Ubuntu.

Tra i top del free software, non poteva mancare la suite office automation OpenOffice.org, che, sempre a ottobre, ha annunciato il rilascio della versione 2.0.4 in italiano, a opera del PLIO, il Progetto Linguistico Italiano.

Tra le novità, migliorie al dizionario e al thesaurus (il dizionario dei sinonimi) sviluppati dalla comunità dei volontari italiani. Ma anche la semplificazione delle estensioni, che consentono a un maggior numero di persone di contribuire all'evoluzione della suite, e un'esportazione PDF resa ancor più potente e personalizzabile.

Il monopolista arranca, sia perché impegnato a ridimensionare piani un po' troppo ambiziosi, sia per alcune questioncelle riguardanti l'antitrust, per le quali sta litigando con la Commissione Europea. Il free software, invece, non conosce soste, e rilancia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

{filippo}
gaim 2.0? Leggi tutto
1-11-2006 08:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La prossima auto che acquisterai sarÓ
a benzina
a gasolio (diesel)
elettrica
ibrida
a metano
a idrogeno
a biada

Mostra i risultati (8089 voti)
Novembre 2020
Edge, una marea di estensioni pericolose ruba i dati degli utenti
Apple, multa milionaria per aver rallentato gli iPhone
Il malware che colpisce gli utenti dei siti porno
Google Foto, si va verso il servizio a pagamento
Expedia, Booking, Hotels e altri: dati degli utenti visibili e accessibili
L'aspirapolvere che recupera gli AirPod dalle rotaie
Open Shell riporta in vita il menu Start di Windows 7
WhatsApp, ora è più facile eliminare foto e video inutili
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Tutti gli Arretrati


web metrics