Ruggiero rimane in Telecom, per ora

Telecom Italia annuncia la nascita di tre divisoni coordinate da Ruggiero, ma ci chiediamo per quanto tempo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-12-2006]

Telecom Italia si è affrettata a smentire le voci insistenti di una imminente fuoriuscita dell'attuale amministratore delegato Riccardo Ruggiero, che rimarrà quindi in sella, almeno fino alla primavera quando si svolgerà l'annuale assemblea degli azionisti.

E' chiaro che è difficile, comunque, trovare un manager nuovo che sia disposto a subentrare nell'attuale momento di estrema incertezza riguardo al pesante debito e alla sua gestione, al possibile riassetto della rete da ridefinire con l'Authority e alle strategie, che nel giro di pochi mesi sono passate dalla convergenza fisso-mobile all'ipotesi di vendere i telefonini e poi sono ritornate alla convergenza.

Hanno confermato Rossi e Buora, il tandem di presidente e vicepresidente, che il prossimo anno si procederà alla divisionalizzazione: cioè alla separazione organizzativa, commerciale e amministrativa tra telefonia fissa e mobile e rete.

La rete è già largamente autonoma e separata dal resto dell'azienda, anche se non nel modello "OpenReach" dell'inglese British Telecom, in cui la rete è indipendente dagli amministratori del gestore ed è al servizio di tutti i gestori neutralmente; ma così non è la telefonia mobile, che è stata da poco pienamente integrata con quella fissa: ora dovrà essere concordata con i sindacati una nuova separazione.

In discussione c'è anche la manutenzione della stessa rete tradizionale in rame che potrebbe essere affidata completamente alle imprese d'appalto, che già in molte zone sopperiscono all'assenza del personale Telecom pensionato e non reintegrato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

{Napoleone}
Ai posteri l'ardua sentenza Leggi tutto
27-12-2006 20:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ť secondo te il problema principale dei call center?
Tempi di attesa troppo lunghi
Mancanza di coordinamento tra settore tecnico e amministrativo
Personale scortese
Personale incapace
Personale capace, ma non addestrato adeguatamente

Mostra i risultati (3561 voti)
Aprile 2020
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Tutti gli Arretrati


web metrics