La pagella ai medici di famiglia

Dopo il sito in cui si danno i voti ai professori di scuola, adesso un'iniziativa simile coinvolge i medici di base.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-03-2008]

Note2be e Note2bib

Sull'onda delle polemiche relative allo stop imposto al sito Note2be il cui gestore, tale Stéphane Cola, è stata condannata alla chiusura ed al pagamento simbolico di un euro per danni, è ora la volta dei medici di famiglia francesi.

"Il sito aprirà il 15 marzo prossimo, in cui si festeggia S. Luisa di Marillac, che dedicò tutta la vita ad alleviare le sofferenze degli ammalati". Così si esprime il webmaster Jean Claude Fargialla parlando della nuova iniziativa che rischia di sollevare altrettante polemiche.

Beninteso, nulla è lasciato al caso, compresa l'intenzione dichiarata di cavalcare l'onda lunga dei voti online; del resto c'era da aspettarselo che l'abitudine a lanciare insulsi referendum o pretesi tali sul web non sarebbe stato senza conseguenze.

Tuttavia nelle intenzioni dell'ideatore, la società D&E Investiments, i motivi sono profondamente diversi; abbandonato l'intonazione e i fini tutto sommato goliardici di Note2be, il sito Note2bib fa riferimento al codice di deontologia medica nazionale, che all'art. 6 specifica che ogni persona è libera di scegliere liberamente il responsabile della propria salute.

Da ciò, la rivendicazione della legittimità di una valutazione i cui parametri sono comunque personalissimi e tutti da accertare. Peraltro il servizio promette la completa gratuità, anche se forse non è tutto oro quel che luccica.

Infatti sarà integrato nel portale Sirius-concept di proprietà dello stesso editore, i cui abbonati pagano una trentina di euro all'anno per beneficiare della possibilità di incontri riservati alle anime solitarie in cerca di partner più o meno occasionali.

Malignamente si potrebbe ipotizzare che le valutazioni mediche siano in qualche modo collegabili agli incontri, nel qual caso potrebbe assai presto ipotizzarsi un sito dedicato alla valutazione della capacità professionali di avvocati e, perché no, di magistrati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Ineccepibile il ragionamento, peccato che poi sia inficiato nella pratica e per almeno un paio di buoni motivi. Il primo è che gli allievi sono parti in causa, in qualche modo "clienti" di chi gli viene imposto come docente; pur con tutti i difetti della gioventù non sono tuttavia acefali, specialmente i più svogliati, che... Leggi tutto
8-3-2008 10:47

{rey}
Votiamo. Anzi, valutiamo Leggi tutto
7-3-2008 13:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1543 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Tutti gli Arretrati


web metrics