Cocaina nella Red Bull? Red Bull smentisce

La Germania bandisce in sei stati la nota bevanda dopo aver trovato tracce di cocaina. Red Bull si oppone: non è droga, ma un aroma naturale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-05-2009]

Tracce cocaina Red Bull Cola Germania bandisce

Sei stati tedeschi hanno vietato ad alcuni negozi di vendere la Red Bull Cola. Il motivo? Le autorità affermano di aver trovato tracce di cocaina in alcuni campioni da loro analizzati.

Secondo gli esami condotti nel Nord Reno - Westfalia, in un litro della bevanda sono stati trovati 0,4 microgrammi di cocaina: troppo pochi per avere conseguenze sulla salute dei consumatori ma sufficienti a porre fuorilegge il prodotto.

Alle accuse Red Bull ha risposto di usare l'estratto di foglie di coca come "aroma naturale", come peraltro fanno moltissime aziende in tutto il mondo, mentre l'alcaloide cocaina viene rimosso chimicamente.

Ciò che le autorità hanno trovato non sarebbe dunque cocaina ma l'estratto delle foglie di coca; per questo Red Bull si è opposta alla decisione, appoggiata anche da Fritz Soergel, capo dell'Istituto di Ricerche Biomediche e Farmaceutiche di Norimberga.

"Non c'è alcuna base scientifica per questo divieto perché i livelli di cocaina rilevati sono bassissimi. E non è nemmeno cocaina propriamente detta. Secondo i test che abbiamo condotto, è il prodotto di una degradazione che non ha effetti sul corpo" ha spiegato Soergel.

In ogni caso, le autorità della Westfalia sostengono che i risultati delle analisi impongono di riclassificare la Red Bull come narcotico, anziché come alimento, e per questo la società dovrà richiedere una una speciale autorizzazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Ma nooo, non crea dipendenza, idioti !! E non rende nemmeno nervosi, come qualche altro idiota ha detto !! Vi sembro nervoso io ?!?!?!? Io vi ammazzo tutti se non la finite di scrivere queste idiozie, maledetti !! E datemi una Red Bull, mannaggia il Diavolo !! Non apritela, voglio sniffarla, maledetti !!!
6-4-2011 15:33

non so se qualcuno ha visto quel documentario su macdonald's di quel pazzo che ha deciso di mangiare e bere esclusivamente da macdonald's per 1 mese o giù di li: ne è venuto fuori che è stato male (ma va?) ma soprattutto che alcuni cibi inducono dipendenze. circa la redbulcola... a me più che altro fa paura il fatto che una qualche... Leggi tutto
26-6-2010 09:38

Per poterla "eliminare chimicamente" comunque sia vuol dire comunque che ne gestiscono quantita' industriali! ps: chi gradisce potrebbe proporsi per lavorare in loco, cosi' unirebbe l'utile al dilettevole!... 8)
29-5-2009 18:29

:shock: Cavolo ... e io che ho sempre bevuto Ceres ... :umpf: Devo dirlo al mio socio ... da oggi, Red Bull! :unz:
29-5-2009 12:25

beh, se così fosse potrebbero averlo anche fatto apposta! ricordate il caso delle multinazionali del tabacco, multate perchè modificavano artificialmente, la quantità delle sostanze che danno dipendenza, solamente per aumentare quest'ultima nei soggetti che le fumavano? L'industria, la grande industria, soprattutto se multinazionale... Leggi tutto
29-5-2009 12:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi portali visiti più frequentemente?
Libero
Blogspot
YouTube
Virgilio
Facebook
Wikipedia
Live (MSN)
eBay
Google
Yahoo!

Mostra i risultati (4005 voti)
Luglio 2019
Modalità incognito per i siti a luci rosse? Google e Facebook ti tracciano lo stesso
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics