Opera: "Togliere Internet Explorer da Windows non basta"

Eliminare il browser da Windows 7 non ristabilirà la concorrenza: se l'Europa abboccherà alla strategia di Microsoft, il colosso del software manterrà la propria posizione dominante.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-06-2009]

Opera togliere IE da Windows 7 non basta Wium Lie

Non è solo la Commissione Europea a dirsi non soddisfatta dell'ultima decisione presa da Microsoft, ossia l'eliminazione di Internet Explorer dalle copie Windows 7 destinate al Vecchio Continente: anche Opera Software, prima accusatrice dell'azienda di Redmond, non è contenta.

Ad annunciarlo è Håkon Wium Lie, Chief Technology Officer della software house norvegese, che ritiene inutile la mossa di Microsoft per quanto riguarda le ricadute sulla diffusione dei cosiddetti "browser alternativi".

"Non credo che l'annuncio di Microsoft possa ristabilire la concorrenza" ha affermato Wium Lie il quale, come peraltro la Commissione Europea, pensa che gli Oem si limiteranno a installare da sé Internet Explorer sui computer nuovi; e i Pc con Windows preinstallato rappresentano il 95% delle vendite del sistema di Microsoft.

Wium Lie teme anche - pur ritenendo la cosa poco probabile - che l'Europa accetti l'apparente segnale di buona volontà inviato da Microsoft e ponga fine alla disputa circa l'accusa di ostacolo alla concorrenza.

Se questo succedesse "ne saremmo molto delusi. Questo significherebbe che Microsoft manterrà la propria posizione dominante" ha spiegato Wium Lie, aggiungendo che l'unica soluzione positiva, secondo Opera, sarebbe che in tutti i sistemi operativi fosse inclusa una pluralità di browser.

In ogni caso la Commissione Europea ha già fatto sapere che non ha alcuna intenzione di lasciar cadere le accuse solo perché Microsoft ha cercato di mostrare la propria buona volontà; anzi, l'Europa sembra allineata sulle posizioni di Wium Lie, e ciò significa che la partita non è ancora chiusa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Senza offesa :incupito:, ma mi sa che ti sfugge qualcosa :-k.... forse l'operato pluriennale di Microsoft caratterizzato massicciamente da un perenne "abuso di posizione dominante"...... boh :?:. Di storie a riguardo ce ne sono veramente tante :|, fai un po' una ricerca in Internet e scoprirai che di cause perse e di accuse... Leggi tutto
16-6-2009 09:50

Ovviamente non ha senso installare una pletora di browser su tutti i S.O., ma la battaglia di Opera è sacrosanta, mi inorridisce leggere certi commenti senza capo nè coda... :twisted:
14-6-2009 23:44

Il vero problema è il conflitto di interessi. Leggi tutto
13-6-2009 23:18

{F.Dolcino}
io uso opera ma si stanno dimostrando arroganti e mi fanno venir voglia di disinstallarlo (ora ho riesumato explorer6)... ormai è chiaro che le multe la unione europea le commina solo perchè ha bisogno di soldi e dare addosso a microsoft è facile come sparare sulla crocerossa. I burocrati UE se la sono presa anche con intel perchè faceva... Leggi tutto
12-6-2009 22:18

se non basta possono programmare un nuovo O.S. e distribuirlo...
12-6-2009 20:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2131 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics