iPad, sottratti gli indirizzi di centomila utenti

Una falla in un'applicazione di AT&T rende pubblici gli email anche di personalità importanti. Tutti utenti di iPad.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-06-2010]

Apple iPad AT&T 114.067 indirizzi email Goatse

È bastata una falla in una web application del provider telefonico AT&T per esporre gli indirizzi email di più di 114.000 acquirenti di iPad; tra questi ci sono celebrità e personalità importanti anche delle forze armate americane.

Tutto è cominciato quando il gruppo di hacker Goatse Security si è reso conto che, fornendo all'applicazione un codice ICC-ID valido (l'Id della scheda Sim), poteva vedere l'indirizzo email del proprietario.

Da qui a realizzare uno script Php che, andando per tentativi, proponesse una serie di ICC-ID il passo è stato breve; così Goatse Security è entrato in possesso dei 114.067 indirizzi email, e naturalmente del relativo ID.

A quel punto gli hacker hanno avvisato AT&T della falla e la società è prontamente intervenuta per chiuderla.

In teoria non dovrebbero esserci rischi per la sicurezza; tuttavia Goatse Security ritiene che, sfruttando delle vulnerabilità recentemente scoperte nello standard GSM, gli ICC-ID possano essere utilizzati per intercettare i dati che transitano sulle reti mobili.

Tra le vittime i cui indirizzi sono trapelati si trovano dirigenti di Condé Nast, Viacom, Google, Amazon, Microsoft, Aol e dell'aviazione militare americana, tutti utenti di iPad della prima ora.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Il titolo "iPad, sottratti gli indirizzi di centomila utenti" è CORRETTO perché riassume quello che è successo. Come pure il sottotitolo "Una falla in una web application di AT&T rende pubblici gli indirizzi email di diverse personalità importanti. Tutte utenti di iPad". Poi nell'articolo si spiega come è andata... Leggi tutto
11-6-2010 12:16

Sono, d'accordo. Il mio citare Attivissimo era per chiarire quello che il titolo proprio non chiariva. E siccome il titolo non lo chiariva e il testo non erafermo nello spiegare le cose come Attivissimo, mi era sembrato corretto far notare la cosa.
11-6-2010 07:51

Si chiarisce forse leggendo l'articolo ma il titolo è falso, come sono falsi i titoli di tutti i quotidiani italiani. Si fa passare l'idea che sia una falla di iPad che invece non c'entra nulla. Leggi tutto
11-6-2010 00:57

Proprio per il fatto che il gsm non è più ritenuto inviolabile anche con mezzi "artigianali" mantenere segreti questi codici icc-id tenendoli nella rete interna e non su un server web avrebbe risparmiato una figuraccia ad at&t :twisted: Leggi tutto
11-6-2010 00:46

Concordo con questa citazione, spiegatemi voi che cavolo c'entra iPad in tutta questa storia? O il nome di Apple viene speso per fare sensazione o si altera la realtà. Leggi tutto
10-6-2010 23:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali autorizzazioni hai concesso alle applicazioni presenti sul tuo dispositivo mobile?
Non limito l'accesso alle app sul mio dispositivo
Di solito concedo le autorizzazioni su richiesta e non ci penso più
Concedo le autorizzazioni a seconda dell'applicazione e delle sue funzionalità
Non posso modificare le autorizzazioni delle applicazioni

Mostra i risultati (1074 voti)
Giugno 2021
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Gli hard disk al grafene sono 10 volte più capienti
Microsoft nasconde la fotocamera sotto lo schermo che forma il logo di Windows
Il nuovo Windows 10 si svela a fine mese
Nuova tecnica contro il ransomware: ingannare il sistema di pagamento
Maggio 2021
Malvivente condannato grazie a una foto delle dita pubblicata online
Annunciata la prossima generazione di Windows
Guidi male? Forse è un primo segno di demenza
Scarsità di chip, televisori più cari del 30%
Android 12: veloce, attento alla privacy e personalizzabile
Nella Tesla schiantatasi con “nessuno” al volante c’era qualcuno al volante
WhatsApp, funzionalità ridotte se non si vogliono regalare i dati a Facebook
La scorciatoia da tastiera che scongela il Pc
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 giugno


web metrics