MediaShare di Verbatim

Un server domestico per accedere ai file in remoto tramite Internet e per condividere file, immagini, video, musica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-09-2010]

Verbatim MediaShare

Oggigiorno è sempre più necessario poter accedere ai propri dati da diversi luoghi: ci si può trovare in una stanza della casa diversa da quella che ospita il PC o anche seduti a un bar o a lezione, ma in tutti questi casi esiste spesso la necessità di aprire un file, guardare una foto o ascoltare della musica.

Verbatim ha sviluppato un supporto di archiviazione di rete centralizzato che permette agli utenti di gestire tutti i propri file multimediali attraverso un'interfaccia user-friendly ovunque essi si trovino.

MediaShare Home Network Server permette infatti di visualizzare foto, ascoltare musica, scaricare o caricare file da qualsiasi computer collegato a Internet.

Il portale My Verbatim permette agli utenti di condividere facilmente album fotografici e automaticamente inviare link a familiari e amici che potranno, in questo modo, visualizzare o scaricare le immagini direttamente sul computer con il quale si sono connessi.

La musica può essere ascoltata in streaming attraverso iTunes su qualunque computer, Mac o Windows, connesso alla rete di casa, andando così ad arricchire ulteriormente i propri supporti di home entertainment.

MediaShare può inoltre essere usata per visualizzare foto e ascoltare musica su un televisore attraverso supporti DLNA-enabled come lettori di file multimediali, Playstation 3 o XBox360.

Il prodotto di Verbatim è dotato di un'interfaccia user-friendly per recuperare, archiviare e condividere i propri file.

Usando il tasto Easy Transfer gli utenti possono caricare i contenuti direttamente sul server da qualunque hard disk portatile, flash drive o lettore di card connesso dalla porta USB anteriore.

MediaShare supporta anche Apple Time Machine per utenti Mac o Backup Windows che permette agli utenti di effettuare backup di contenuti da un computer connesso in rete.

Il server è anche multitasking: ad esempio, gli utenti possono ascoltare le proprie canzoni preferite e visualizzare fotografie in soggiorno mentre nello stesso momento un'altra persona ascolta musica diversa archiviata su MediaShare da un computer portatile in cucina.

Queste sono le caratteristiche tecniche:
- archiviazione, condivisione e streaming di foto, video e altri file;
- fino a 2 TB di capacità;
- creazione di album fotografici e possibilità di condividerli con familiari e amici;
- Transfer Button per trasferire file direttamente su MediaShare da supporti USB o Memory Card;
- accesso da remoto semplicemente connettendosi a My Verbatim attraverso una qualsiasi connessione internet;
- involucro in alluminio;
- stampa tramite collegamento di una stampante USB;
- disponibilità di account multipli di accesso;
- compatibilità con Microsoft 7, Vista, XP Home o Pro, 2000, Macintosh OS X;
- alimentatore e cavo di rete in dotazione

Verbatim MediaShare Home Network Server è disponibile al prezzo di 229,00 euro (IVA inclusa).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Confermo, niente di nuovo sotto il sole: a questo prezzo non ci possono essere esitazioni, Synology o Qnap tutta la vita. :wink:
21-9-2010 13:02

{thomas}
capirai, e i NAS della Synology cosa fanno??? Le stesse cose, costano meno, e funziono benissimo!!
18-9-2010 23:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1499 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics