Facebook e Google in guerra per i dati degli utenti

Il social network aggira il blocco imposto da Google, che risponde invitando gli utenti a lamentarsi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-11-2010]

Facebook aggira blocco Google Gmail API licenza

È tutt'altro che chiusa la guerra tra Google e Facebook, iniziata quando la prima ha deciso di impedire l'esportazione automatica dei contatti di Gmail nel social network.

Alla mossa di Google, Facebook ha immediatamente risposto suggerendo agli utenti uno stratagemma per aggirare la licenza delle API: si tratta di un pulsante che permette di scaricare i contatti di Gmail in un file che poi dev'essere inviato al social network.

La soluzione è un po' macchinosa ma non eccessivamente complicato e, soprattutto, in regola con le nuove norme.


A Mountain View non sono rimasti con le mani in mano e hanno già prodotto una contromossa: chi clicca sul pulsante viene ora rediretto a una pagina - il cui titolo recita Intrappola ora i miei dati - in cui gli si chiede di riflettere bene su quello che sta facendo e di inviare una lamentela circa il comportamento di Facebook.

Il social network non è mai direttamente nominato, tuttavia il destinatario è chiaro.

"Aspetta un momento" - si legge nella pagina preparata da Google - "sei super-sicuro di voler importare i contatti dei tuoi amici in un servizio che non ti lascerà uscire?".

Ovviamente è possibile ignorare la proposta di Google e continuare con l'esportazione.


Clicca per ingrandire

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

ehehe bello vedere le scaramucce che si fanno 2 giganti.
12-11-2010 20:04

{myheartisblack}
é peggio totò riina o al capone?
12-11-2010 18:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual il componente del PC che aggiornerai per primo?
Scheda Wi-Fi
Mouse
Tastiera
Scheda audio
Hard disk
RAM
Schermo
Scheda video
Processore
Tutto il PC

Mostra i risultati (2911 voti)
Gennaio 2022
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Il nuovo, vecchio e doppio laptop di Cassandra
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 17 gennaio


web metrics