Facebook e Google in guerra per i dati degli utenti

Il social network aggira il blocco imposto da Google, che risponde invitando gli utenti a lamentarsi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-11-2010]

Facebook aggira blocco Google Gmail API licenza

È tutt'altro che chiusa la guerra tra Google e Facebook, iniziata quando la prima ha deciso di impedire l'esportazione automatica dei contatti di Gmail nel social network.

Alla mossa di Google, Facebook ha immediatamente risposto suggerendo agli utenti uno stratagemma per aggirare la licenza delle API: si tratta di un pulsante che permette di scaricare i contatti di Gmail in un file che poi dev'essere inviato al social network.

La soluzione è un po' macchinosa ma non eccessivamente complicato e, soprattutto, in regola con le nuove norme.


A Mountain View non sono rimasti con le mani in mano e hanno già prodotto una contromossa: chi clicca sul pulsante viene ora rediretto a una pagina - il cui titolo recita Intrappola ora i miei dati - in cui gli si chiede di riflettere bene su quello che sta facendo e di inviare una lamentela circa il comportamento di Facebook.

Il social network non è mai direttamente nominato, tuttavia il destinatario è chiaro.

"Aspetta un momento" - si legge nella pagina preparata da Google - "sei super-sicuro di voler importare i contatti dei tuoi amici in un servizio che non ti lascerà uscire?".

Ovviamente è possibile ignorare la proposta di Google e continuare con l'esportazione.


Clicca per ingrandire

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

ehehe è bello vedere le scaramucce che si fanno 2 giganti.
12-11-2010 20:04

{myheartisblack}
é peggio totò riina o al capone?
12-11-2010 18:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6343 voti)
Dicembre 2019
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Tutti gli Arretrati


web metrics