Un virus cinese all'attacco di Android

Un malware sofisticato è in grado di controllare completamente gli smartphone inviando i dati personali a server appositamente attrezzati.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-01-2011]

Android Geinimi virus cinese

Si chiama Geinimi e sarebbe in grado di leggere e trasmettere ai suoi ideatori molti dati personali degli utenti dei telefonini di ultima generazione, a cominciare dalle applicazioni installate per finire con i codici IMEI passando - sembra - anche per la localizzazione GPS.

Non corrompe tutti i sistemi operativi, almeno per ora: il campo di azione sarebbe ristretto al solo Android in particolare tramite software che si spacciano per i giochi accessibili dall'Android Market e che si diffonde scaricando applicativi da siti non ufficiali.

Il malware, identificato da Mylookout, sarebbe anche in grado di attivare eseguibili in modo incontrollabile da parte del legittimo possessore e in sostanza di ottenere il controllo dell'hardware su cui è installato.

Mylookout sottolinea che il virus, peraltro estremamente sofisticato, al momento sembra attaccare gli utenti che scaricano applicazioni di Android da server cinesi, anche se non è in grado di specificare la dislocazione dei server che invece accolgono i dati sottratti.

Tuttavia la minaccia sembra importante, specie in considerazione del fatto che ormai con gli smartphone non solo si naviga in Internet e si consulta la posta elettronica ma si fa di tutto e di più, dalle operazioni in home banking all'apertura della serratura elettronica di casa, mentre quasi non esistono o spesso non sono presi in considerazione antivirus o firewall specifici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Un virus cinese se scarichi male ! Leggi tutto
13-1-2011 20:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo operatore principale di telefonia mobile?
Tim
Vodafone
Tre
Wind
Un operatore virtuale (Carrefour, PosteMobile, ecc.)
Utilizzo più Sim
Non ho il cellulare... ma non mi crede nessuno

Mostra i risultati (4773 voti)
Luglio 2020
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Tutti gli Arretrati


web metrics