Google ancora sotto la lente dell'Antitrust europeo

Il sito eJustice muove un'accusa di abuso di posizione dominante. Google rischia una multa fino a 29 miliardi di dollari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-02-2011]

Google antitrust europeo eJustice 1plusV

Il sito francese eJustice - motore di ricerca specializzato in questioni riguardanti diritto e giustizia - è tornato alla carica contro Google, spalleggiato dalla società 1plusV, che l'ha creato.

L'opposizione tra i due motori risale ad alcuni mesi fa e si base sulle accuse, mosse dal sito francese al "collega americano", di abuso di posizione dominante; ora, però, sarebbero emersi nuovi elementi.

1plusV infatti sostiene di aver usato le proprie tecnologie per cercare e trovare le prove della disparità di trattamento subita e per questo ha presentato all'Antitrust europeo una richiesta di accertamento.

Nella sostanza, Google avrebbe diminuito di proposito e senza ragione il ranking di eJustice, considerato un servizio concorrente e quindi destinato a rimanere molto in basso tra i risultati, se non addirittura escluso.

A questa accusa Google ha di per sé già risposto sostenendo che tutto ciò è il risultato di una cattiva costruzione del sito web di eJustice, che non rispetterebbe le linee guida per realizzare siti indicizzabili.

Inoltre 1plusV sarebbe stata esclusa dalla possibilità di utilizzare Adsense per la pubblicità sui propri siti, privando così la società "dell'unico sistema efficiente per ottenere pubblicità mirate su un motore di ricerca".

Su tutto ciò indagherà l'Unione Europea, e già si parla - nel caso in cui Google sia riconosciuta colpevole - di una multa che potrebbe arrivare fino a 29 miliardi di dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google, maxi-multa in arrivo da Bruxelles
Gli editori europei: l'Antitrust multi Google

Commenti all'articolo (2)

I francesi non sono da meno nel difendere i loro interessi. SarÓ una bella gara.
24-2-2011 08:55

{Osvaldo}
Siamo finiti: gli USA ci bombarderanno.. quando gli tocchi gli interessi, anche l'amministrazione Obama passa sopra ogni regola, vedere cos'è successo con gli account Twitter per la questione Wikileaks.. ;-) :-(
23-2-2011 11:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo una ricerca dell'Australian Relationship Queensland, tra tecnologia e solitudine esisterebbe un collegamento. Secondo te:
╚ la solitudine che spinge le persone a usare "pi¨ tecnologia".
╚ l'utilizzo massiccio di tecnologia che porta le persone a isolarsi e, conseguentemente, a provare solitudine.
Le due cose non sono affatto correlate.

Mostra i risultati (1328 voti)
Febbraio 2020
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati


web metrics