L'esame del sangue che predice la data di morte

Misurando la lunghezza dei telomeri calcola l'età biologica. Con 500 euro sapremo quanto ci resta da vivere.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-05-2011]

Life Length telomeri esame sangue etÓ biologica

Si chiama Life Length l'azienda britannica che entro qualche mese metterà in vendita un test in grado di stabilire quanto resta da vivere a chi lo esegue.

Sviluppato da Maria Blasco, del Centro Nazionale di Ricerche sul Cancro di Madrid, consiste in un'analisi del sangue che prende in considerazione la lunghezza dei telomeri, le parti terminali dei cromosomi.

Si ritiene che i telomeri, che si accorciano a ogni duplicazione dei cromosomi, abbiano un legame con l'invecchiamento delle cellule e dell'organismo intero.

«Sappiamo che le persone nate con telomeri più corti del normale hanno una durata della vita più breve» spiega Maria Blasco.

Il test, che costerà 500 euro, potrà predire con una certa approssimazione la "velocità di invecchiamento" di chi vi si sottopone, non certo indicare una data di morte precisa.

Per la precisione, l'esame mira a quantificare - basandosi sulla lunghezza dei telomeri - l'età "biologica" di una persona, che poi si può confrontare con quella "cronologica".

Ammettendo che funzioni, sono già molte le perplessità che stanno nascendo circa il suo uso: da un lato, c'è chi teme le ripercussioni psicologiche che conoscere quanto resta da vivere (che l'informazione risponda alla realtà o meno) potrebbe avere sulle persone; da un lato, si intravede la possibilità di un uso scorretto.

Si può immaginare, per esempio, una compagnia di assicurazioni che si rifiuti di concedere una polizza sulla vita a chi non voglia sottoporsi al test, e altri inquietanti scenari analoghi.

Tutto ciò, però, al momento fa parte del mondo delle possibilità: per il momento ci sono soltanto le informazioni pubblicate dal quotidiano britannico The Indipendent.

D'altra parte alcuni esperti, come Colin Blakemore (neuroscienziato di Oxford che è stato a capo del Medical Research Council) sono poco convinti: «Sono scettico su questo test, e preoccupato: soprattutto perché mancano le prove che questa informazione sia utile, e ciononostante l'esame va a toccare argomenti estremamente importanti, come predire l'aspettativa di vita».

«La mia preoccupazione principale» - continua Blakemore - «riguarda l'affidabilità dei test. Dobbiamo sapere molto di più prima di fare previsioni».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

{Marco}
Prefrisco risparmiare 500 euro e dormire senza angoscia
30-5-2011 09:13

{Giona Antonio}
Non sanno piu che cosa inventare per incassare soldi!!!!La morte signora e padrona di ogni cosa persino dell`universo ma quel giorno nessuno lo conosce.
20-5-2011 02:33

Con tutti gli stili di vita diversi che una persona pu˛ avere e che incidono sulla salute non so quanto sia attendibile.
19-5-2011 04:51

Uhmmm... Vedo che stiamo dando fondo a tutte le nostre migliori risorse culturali eh! :lol: Ma d'altra parte, come darvi torto, davanti a cretinate come questa qui non si vede miglior modo del vostro di commentare... Che poi se i 500 euro andassero alla Stato andrebbe pure bene, sarebbe una tassa sulla stupiditÓ, quindi benvenuta... Leggi tutto
19-5-2011 02:03

quanto alle assicurazioni Leggi tutto
18-5-2011 12:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'UniversitÓ di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
╚ corretto. Far˛ meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1419 voti)
Agosto 2022
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 10 agosto


web metrics