Nintendo: Wii U non leggerà DVD video né Blu-ray

La motivazione: ormai tutti hanno un lettore DVD o Blu-ray, è inutile integrarne uno nella console.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-06-2011]

Durante una sessione di domande e risposte all'E3, Nintendo ha confermato ufficialmente che la console Wii U non supporterà la riproduzione di DVD o Blu-ray.

Il motivo, spiegato da Satoru Iwata, presidente dell'azienda, è che ormai quasi tutti hanno già un lettore che permette di riprodurre almeno uno dei due formati, e quindi «il costo determinato dall'aggiunta di queste funzionalità all'interno di Wii U, dovuto ai brevetti legate a quelle tecnologie, non è giustificato».

È molto facile immaginare che invece la nuova console, così come l'attuale Wii, supporterà il servizio Netflix, in linea con la sempre maggiore importanza che vanno assumendo i contenuti in streaming a scapito di quelli distribuito su un supporto fisico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

{wii U fan}
Secondo me, più che con la vera o presunta (in)utilità e con la riduzione dei costi, è un discorso che ha molto più a che fare con la pirateria:supporto non standard = maggiore difficoltà di fare copie pirata.Altrimenti basterebbe produrre anche una della consolle che legga DVD e Blu ray, con i relativi... Leggi tutto
17-6-2011 15:13

se lo han fatto per abbasare il costo daccordo, altrimenti non ha senso come affermazione :D
17-6-2011 14:07

In linea di massima non avrebbero torto, però tutti i loro concorrenti hanno questa funzionalità che è cmq un qualcosa in più, specie quando si vuole risparmiare spazio.
17-6-2011 11:08

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei mai stato escluso da una bacheca Facebook di un amico?
No, mai.
Sì, da un mio ex partner.
Sì, da una donna o da un uomo che ho corteggiato insistentemente.
Sì, per le mie idee in politica.
Sì, per un commento relativo al calcio.
Sì, per una critica.
Sì, senza un motivo apparente.
Non uso Facebook.

Mostra i risultati (1718 voti)
Aprile 2020
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Tutti gli Arretrati


web metrics