Google Chrome ha fatto 13

Con la tredicesima edizione del browser debuttano l'anteprima di stampa e il prerendering delle pagine web.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-08-2011]

Google Chrome 13 Instant Pages anteprima stampa

Puntuale come in ogni mese pari, Google ha rilasciato l'ultima versione del browser Chrome, la tredicesima.

Chrome 13 debutta risolvendo 30 vulnerabilità e introducendo 5.200 miglioramenti, ma soprattutto facendo debuttare ufficialmente la tecnologia Instant Pages e l'anteprima di stampa.

La prima occasione di vedere in funzione Instant Pages c'era stata meno di un mese fa, quando Google presentò al mondo la possibilità di far precaricare al browser i primi risultati delle ricerche, quelli che con maggiore probabilità gli utenti vorranno visitare.

In questo modo si velocizza la navigazione, sfruttando una caratteristica che ogni webmaster può integrare nel proprio sito.

Tramite un apposito tag HTML, infatti, è possibile indicare al browser di quali pagine effettuare il prerendering: per l'utilizzo di questo sistema Google ha preparato delle istruzioni dettagliate.

L'anteprima di stampa è una novità da tempo attesa, ed è disponibile soltanto in ambiente Windows e Linux.

Si basa sul lettore integrato di PDF: cliccando su Stampa Chrome visualizza in automatico una versione PDF della pagina che si desidera stampare.

Google ha anche migliorato la Omnibox che ora, in risposta alle lettere digitate dall'utente è in grado di mostrare risultati o siti web più pertinenti.

Come al solito, Chrome si aggiorna automaticamente ogni volta che viene rilasciata una nuova versione; chi ancora non l'ha installato può scaricarlo dal sito ufficiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una ricerca dell'UniversitÓ di Lund (Svezia) mostra che avere un bambino costa al Pianeta l'emissione di 58,6 tonnellate di CO2 l'anno. In proporzione, si tenga conto che non avere l'auto fa risparmiare 2,4 tonnellate di CO2, l'essere vegani 0,8 tonnellate ed evitare un viaggio aereo 1,6 tonnellate. Lo studio conclude che una famiglia che sceglie di avere un bambino in meno contribuisce alla riduzione di emissioni di CO2 quanto 684 teenager che decidono di adottare un comportamento ecologista per il resto della vita. Cosa ne pensi?
╚ corretto. Far˛ meno figli.
Sono pazzi questi svedesi.

Mostra i risultati (1197 voti)
Giugno 2020
Windows 10, il nuovo Edge ha iniziato a rimpiazzare il vecchio
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Tutti gli Arretrati


web metrics