Onde a fusillo per migliorare le telecomunicazioni

Attorcigliando le onde elettromagnetiche come il formato di pasta, sarà possibile trasmettere più facilmente e con meno interferenze.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-03-2012]

onde fusillo

Da una ricerca elaborata all'Università di Padova in collaborazione con lo svedese Istituto Angstrom arriva una soluzione per evitare i problemi della congestione alle comunicazioni.

L'idea, venuta al gruppo di Fabrizio Tamburini e pubblicata sul New Journal of Physics, è di "attorcigliare" su sé stesse le onde elettromagnetiche.

«In una prospettiva tridimensionale, questa fase a spirale sembra un fascio a forma di fusillo. Ognuna di queste onde attorcigliate può essere generata in modo indipendente, propagata e rilevata persino nella stessa banda di frequenza, comportandosi come canali di comunicazione indipendenti» spiega Tamburini.

La prova del fatto che questa soluzione permette di migliorare le comunicazioni sta nell'esperimento condotto dal team di Tamburini lo scorso giugno a Venezia, trasmettendo nella banda dei 2,4 GHz da un faro sull'isola di San Giorgio a un'antenna sita su un balcone di Palazzo Ducale, per una distanza di 442 metri.

L'esperimento - condotto oltretutto in un ambiente reale, pieno di interferenze - è stato un successo e lascia pensare che questa tecnologia possa portare alla creazione di numerosi canali indipendenti in una stessa frequenza, con un basso tasso di sovrapposizione, per le telecomunicazioni.

Sondaggio
Qual è la tua piattaforma preferita per la Tv digitale?
Digitale terrestre "liscio"
Sky
Satellitare free to air
Mediaset Premium
Tv di Fastweb
Telecom Italia IpTv
Infostrada Tv
Altre (specificare nei commenti)

Mostra i risultati (3903 voti)
Leggi i commenti (21)

«Entro ragionevoli limiti economici» - spiega ancora Tamburini - «si può pensare di usare un momento angolare orbitale a cinque stati, da -5 (in senso antiorario) fino a 5 (in senso orario), comprese le onde non attorcigliate. In questo caso, possiamo avere 11 canali in una banda di frequenza. È possibile usare il multiplexing, come una TV digitale, su ognuna di queste per implementare persino più canali sugli stessi stati, il che significa che si potrebbero ottenere 55 canali nella stessa banda di frequenza».

Filippo Romanato, un altro dei ricercatori, aggiunge: «Tutte le tecniche di telecomunicazione radio e tv che utilizziamo sono basate sul fatto che un canale, quindi una trasmissione o un segnale, si basa su una frequenza. Una frequenza, dunque un canale. L'esperimento dimostra che ci possono essere più canali, quindi più trasmissioni per ogni frequenza. Ci sarà la possibilità di moltiplicare i canali per ogni frequenza. Questo comporterà che molta più informazione strutturata potrà essere trasferita».

Oltre che a migliorare le comunicazioni, questa soluzione potrà servire - secondo quanto ha dichiarato Tamburini - anche a misurare la rotazione del buco nero al centro della Galassia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Maggiore banda? Leggi tutto
7-3-2012 18:07

Sì, col nero di seppia! Leggi tutto
7-3-2012 10:30

{ken}
Fico! Con 55 canali per ogni banda di frequenza, anche il nostro cervello assumera' la forma di un fusillo.
6-3-2012 18:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando partecipi a una discussione, che cosa ti infastidisce al punto da spingerti ad abbandonarla?
L'accorgermi che l'argomento che mi interessa viene trattato con troppa superficialità.
Scoprire che un mio interlocutore cerca di convincermi della sua idea anziché confrontarsi sul tema.
Trovare, fra le persone con cui discuto, qualcuno arrogante e supponente.
Vedere che alcuni si esprimono in un pessimo italiano.
Notare che l'interlocutore si basa su fatti palesemente fasulli per motivare le sue affermazioni.

Mostra i risultati (2847 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics