Megaupload era pronta a entrare in Borsa

La documentazione preparata per la quotazione smonterebbe tutte le accuse mosse contro Kim Dotcom e soci.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-04-2012]

megaupload quotazione borrsa

Nonostante le accuse che piovono su di lui - dal riciclaggio di denaro all'associazione a delinquere - Kim Dotcom è cristallino nell'affermare che si tratta di invenzioni belle e buone.

Ora una notizia pare dare credito alle dichiarazioni del fondatore di Megaupload: a quanto pare, il colossale cyberlocker stava per farsi quotare in Borsa.

Stando a quanto rivelato da Dotcom stesso al sito TorrentFreak, e poi confermato dall'analista ed esperto Robert Lim, le operazioni per approdare a un'IPO erano già a uno stadio avanzato quando l'intervento dell'FBI ha bloccato tutto quanto.

Negli ultimi mesi Megaupload avrebbe avuto contatti con molte grandi banche e avrebbe anche contattato alcuni dei maggiori revisori dei conti a livello mondiale (i famosi Big Four), proprio per potersi presentare con le carte in regola di fronte a un ingresso in Borsa.

Tra le persone consultate c'è proprio Robert Lim, il quale ha fatto sapere che le possibilità che si aprivano dinanzi a Megaupload erano sostanzialmente due: affrontare un'IPO tradizionale o farsi quotare acquisendo un'azienda già quotata.

Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (3634 voti)
Leggi i commenti (19)

Tra le operazioni indicate dai Big Four e che Megaupload si stava preparando a compiere c'erano «la ristrutturazione della dirigenza per migliorare l'efficienza e la gestione del gruppo e il potenziamento dei controlli interni. In sostanza, i punti chiave che le società private devono affrontare per prepararsi a una quotazione pubblica» come spiega ancora Lim.

Ancora Lim fa presente come tutto ciò difficilmente si concili con l'immagine di grande organizzazione criminale che si vorrebbe appioppare a Megaupload: «Parlando in maniera oggettiva, ciò solleva una questione: c'era davvero la cosiddetta "Mega-cospirazione" tra i dirigenti di Megaupload? È chiaro che i dirigenti stavano esplorando seriamente le opzioni che avrebbero portato la società a una quotazione pubblica», tra cui una profonda analisi di tutte le operazioni.

«Tutto ciò» conclude Lim «non si accorda con l'idea della "Mega-cospirazione" di cui i dirigenti di Megaupload sono accusati».

Pare che i legali del cyberlocker abbiano intenzione di utilizzare tutta la documentazione accumulata in vista della discesa in Borsa proprio per smontare le accuse.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Kim Dotcom: "Blitz MegaUpload causato da donazione a Wikileaks"

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Infatti con ogni probabilità il processo non si farà come volevasi dimostrare. Ottenuto l'obiettivo meglio evitare situazioni incresciose del tipo MU è innocente per i reati ascritti o mancano le prove ecc...
27-4-2012 12:00

Il problema è un altro, MU non verrà giudicato affatto. Lo scopo era fermarli e causargli quanti più danni possibile. Sapevano bene che non c'erano le basi per alcuna accusa ed è per questo che non si arriverà mai a un processo.
27-4-2012 11:41

@Rinaldo: beh non proprio senza alcun motivo... Se venisse provata la tesi complottistica ma non vi fossero prove per punire il o i complottisti che, con ogni probabilità, sarebbero le lobby dell'intrattenimento o terzi da esse pilotati, il risultato sarebbe comuque per loro ottenuto e questo sarebbe il motivo della chiusura di MU. In... Leggi tutto
22-4-2012 19:45

In parole povere, se li giudicassero innocenti una delle più grandi aziende del web del mondo sarebbe finita senza alcun motivo... :? Quando sento queste cose rimango a dir poco basito...
19-4-2012 18:34

Se vengono solo assolti, ma non si identifica un colpevole nei loro confronti, purtroppo, ad aver vinto è il colpevole. Per vincere quelli di megaupload, occorre che si identifichi un colpevole verso di loro nei cui confronti possano rivalersi dei danni subiti, nonchè fargli beccare una condanna penale, se si configura un illecito penale.
19-4-2012 14:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dal 2013 è obbligatoria l'iscrizione online per le prime classi di tutte le scuole. Secondo te...
E' giusto e da Paese civile.
Molte famiglie saranno in difficoltà perché non hanno la connessione o non navigano in Internet.
Va bene ma ci vuole un supporto per le famiglie che ancora non navigano in Rete.

Mostra i risultati (1559 voti)
Luglio 2021
Nuovo digitale terrestre, tutto rimandato
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 agosto


web metrics