Mahdi spia uomini d'affari e organizzazioni in Medio Oriente

Un trojan, diffuso tramite tecniche di ingegneria sociale, spia obiettivi di alto livello soprattutto in Iran e Israele.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-07-2012]

mahdi2

I ricercatori di Kaspersky Lab annunciano i risultati di un'investigazione congiunta con Seculert, società che si occupa di rilevamento delle minacce, in merito a Mahdi, la nuova campagna di spionaggio informatico che ha come obiettivo organizzazioni situate il Medio Oriente.

Mahdi, che è stato inizialmente scoperto da Seculert, è una campagna di infiltrazione di computer di rete che agisce attraverso un trojan, che viene diffuso mediante tecniche di ingegneria sociale per colpire obiettivi selezionati.

Le due società di sicurezza informatica hanno lavorato insieme per il sinkhole dei server Command & Control (C&C) di Madi, per il monitoraggio della campagna di spionaggio, identificando più di 800 vittime in Iran e Israele e in altri paesi del mondo collegate ai server C&C negli ultimi 8 mesi.

Le statistiche del sinkhole hanno rivelato che le vittime erano principalmente uomini d'affari che operavano in Iran e Israele e che lavoravano a particolari progetti di infrastrutture, istituzioni finanziarie israeliane, studenti di ingegneria provenienti dal Medio Oriente e agenzie governative del Medio Oriente.

Inoltre, dall'esame del malware identificato, è emerso che un insolito numero di esponenti politici e religiosi hanno cancellato documenti e immagini proprio all'inizio della diffusione del malware.

Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1495 voti)
Leggi i commenti

"Mentre il malware e le sue infrastrutture sono più semplici rispetto ad altre, in questo caso i criminali informatici di Madi sono stati in grado di sorvegliare obiettivi di alto livello per lungo tempo", ha dichiarato Nicolas Brulez, ricercatore di Kaspersky Lab. "Forse è stata proprio la sua semplicità a consentire a questo malware a eludere i controlli".

"È interessante notare come dalla nostra analisi sono state rilevate molte stringhe persiane in tutto il malware e negli strumenti di C&C, e questo è sicuramente singolare", ha dichiarato Aviv Raff di Seculert.

mahdi stats

Il Trojan Madi consente ai criminali informatici di sottrarre file sensibili dai computer Windows infettati, controllandone le comunicazioni personali come email e messaggi istantanei, registrazioni audio, dati per il login e ottenendo screenshot delle attività svolte dalle vittime.

L'analisi dei dati suggerisce che grosse quantità di gigabyte di dati sono stati scaricati dai computer delle vittime. Le applicazioni e i siti che sono stati spiati comprendono gli account di Gmail, Hotmail, Yahoo! Mail, ICQ, Skype, Google+ e Facebook.

Lo spionaggio è stato eseguito anche sui sistemi integrati di ERP/CRM, contratti aziendali e nei sistemi di gestione finanziaria.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Amche a me questo Mahdi sembra collegato al processo di descritto nell'articolo ZN Cybercriminali negli anni '10 , può essere una fase preparatoria alla seconda di "furto" sui conti. Mi pare di leggere un certo imbarazzo di Kaspersky per il ritardo con cui il trojan è stato identificato, o mi sbaglio? :old:
19-7-2012 15:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6002 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics