Grecia, pastafariano arrestato per blasfemia

In base al codice penale greco rischia sino a due anni di prigione. Dietro l'arresto ci sarebbe l'iniziativa di un gruppo neonazista.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-10-2012]

sk1

La polizia greca ha arrestato un ventisettenne con l'accusa di blasfemia per aver pubblicato una pagina su Facebook denigratoria nei confronti del monaco Geron Paisios, morto nel 1994 e figura di religioso venerata in Grecia e in Russia.

L'uomo aveva aperto un profilo intestato a Geron Pastitsios (gioco di parole tra il nome del monaco e un popolare piatto greco) e conteneva, stando a quanto affermato ufficialmente dalla polizia greca, «bestemmie e insulti contro Paisios e la cristianità ortodossa»; le autorità affermano inoltre che da quando quella pagina è andata online hanno ricevuto «migliaia di lamentele da tutto il mondo». L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quando partecipi a una discussione, che cosa ti infastidisce al punto da spingerti ad abbandonarla?
L'accorgermi che l'argomento che mi interessa viene trattato con troppa superficialità.
Scoprire che un mio interlocutore cerca di convincermi della sua idea anziché confrontarsi sul tema.
Trovare, fra le persone con cui discuto, qualcuno arrogante e supponente.
Vedere che alcuni si esprimono in un pessimo italiano.
Notare che l'interlocutore si basa su fatti palesemente fasulli per motivare le sue affermazioni.

Mostra i risultati (2960 voti)
Leggi i commenti (33)
L'arresto è stato eseguito non perché la Chiesa ortodossa greca abbia chiesto di intervenire ma dopo che la vicenda è stata portata in Parlamento dal gruppo neonazista Alba Dorata, e in seguito a ciò la polizia è stata mobilitata.

Ci sono tre articoli del codice penale greco che puniscono la bestemmia e che prevedono come pena l'arresto sino a due anni.

Intanto, per la liberazione del ventisettenne è stata organizzata un'iniziativa dai pastafariani di Atene, costituita dalla parodia di una processione in cui sono state distribuite porzioni di Pastitsio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Tribunale: il Pastafarianesimo non è una vera religione

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

@Zorro Invettiva assolutamente condivisibile ed ineccepibile, non offensiva e, soprattutto, fortemente evocativa nella enfatica richiesta di evitare di triturare le gonadi valido per qualsivoglia credo religioso o parareligioso. :cappello:
22-10-2012 19:25

Non mi pare che offenda nessuna religione o che violi il rispetto altrui, ma dice solamente di non rompere le scatole e corrompere, ovvero cose immorali e anti-etiche. Lecito poi dare un giudizio di "cani" (animale asservito). Ciao Leggi tutto
12-10-2012 23:43

:cappello:
12-10-2012 21:40

Ho fatto un po' fatica a trovarla in internet ma eccola qua! la famosa invettiva di François Cavanna. Si può non condividere la mancanza di rispetto per le convinzioni altrui, bisogna però riconoscere che colpisce nel segno. Tutto ciò che c'è di negativo nella religione, oggi principale veicolo di divisione tra i popoli del mondo, è la... Leggi tutto
12-10-2012 16:08

Devo dare ragione al Prometeus. Non c'è stata nessuna interruzione di messa o altra funzione, anzi hanno agito (le chiese Ortodosse sono sempre aperte) proprio quando non cera nessuno (ma un guardiano c'è sempre) per agire il più indisturbate possibili loro e quelli che riprendevano. Non mi risulta nessuna croce utilizzata. Ciao
12-10-2012 06:28

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto spesso utilizzi un Pc o un dispositivo mobile mentre guardi la Tv?
Sempre
Spesso
A volte
Raramente
Mai
Non guardo la Tv.

Mostra i risultati (3409 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 gennaio


web metrics