Pannelli solari, incentivi statali per il 50%

L'Agenzia delle Entrate conferma la detrazione per l'installazione di pannelli fotovoltaici per uso domestico.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-04-2013]

pannelli detrazione irpef

I pannelli fotovoltaici costano la metà, se il loro utilizzo è domestico.

Ad affermarlo è l'Agenzia delle Entrate con la risoluzione 22/2013, la quale spiega che le spese di acquisto e installazione dei pannelli solari per la produzione di energia elettrica si possono detrarre al 50% dall'IRPEF.

Il vincolo, per poter usufruire della detrazione, è la destinazione dei pannelli fotovoltaici: devono essere direttamente al servizio dell'abitanzione di chi richiede la detrazione, e adoperati per fini domestici (illuminazione e alimentazione di apparecchi elettrici).

Contestualmente, l'Agenzia ha precisato che la detrazione non si applica se la produzione di energia avviene a fini commerciali (il pannello non è a servizio dell'abitazione o l'impianto ha una potenza superiore ai 20 kW).

Per ottenere lo "sconto" occorre, dopo aver acquistato a installato l'impianto, conservare tutta la documentazione relativa e le eventuali abilitazioni amministrative richieste.

Sondaggio
Considerando costi, tempi di realizzazione e possibili conseguenze, su quale fonte di energia alternativa ai combustibili fossili bisognerebbe maggiormente puntare?
Solare
Eolica
Geotermica
Biomasse
Idrogeno
Nucleare
Idroelettrica

Mostra i risultati (6498 voti)
Leggi i commenti (29)

È bene ricordare, infine, che i benefici della detrazione vanno spalmati su 10 anni e che la detrazione del 36% fino al 30 giugno di quest'anno è stata innalzata al 50%; allo stesso modo il tetto massimo di spesa agevolabile passa da 48.000 a 96.000 euro, sempre sino al 30 giugno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Da IBM una parabolica per concentrare l'energia di 2.000 soli
La casa che cammina
Solare può soddisfare 100% di fabbisogno energetico mondiale
Fotovoltaico, politica e speculazione
Energia solare dalle finestre grazie alle celle trasparenti
La cella solare più nera

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Avrbbero dovuto concedere il 100% di sconto fiscale. Leggi tutto
14-4-2013 21:31

@OXO Aggiungo: La tutela ambientale è anche un valore economico molto importate in Italia! Anzi è il maggior introito italiano!!! Siamo il Paese del turismo, opere d'arte (distrutte dallo smog), agricoltura/allevamento, culinaria esportata in tutto il modo! Solo, per fare un esempio del danno, con lo scandalo rifiuti di Napoli... Leggi tutto
9-4-2013 19:06

Perdonami, ma da dove arrivi a queste conclusioni? La Germania è "pannellata" a tappeto e la stragrande maggioranza degli impianti è di produzione italiana: inoltre, sarebbe forse il caso di cambiare approccio e di considerare un guadagno anche la diminuzione dell'inquinamento ambientale, risorsa a mio modo di vedere ben più... Leggi tutto
9-4-2013 15:11

DETRAZIONE IRPEF ovvero l'incentivo generale per ristrutturazioni (il vecchio 55%) per migliorare la casa e per questo è di solo ambito domestico e per Legge non potevano non concederlo. Chiamarlo incentivo è un errore in quanto trattasi di SCONTO FISCALE! Vuol dire (per chi non capisce bene) che pago la metà delle tasse... Leggi tutto
6-4-2013 12:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è tra questi il motivo più importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (1177 voti)
Luglio 2020
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Tutti gli Arretrati


web metrics