HTC non produrrà tablet 12" con Windows RT: poca domanda

Agli utenti Windows su ARM non piace: inutile produrre un tablet destinato a restare sugli scaffali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-06-2013]

htc tablet windows 8

La prima ad avere avuto un sospetto - poi diventato una certezza - era stata Samsung: i tablet con Windows RT non si vendono.

Ora, stando a quanto riporta Bloomberg, è la volta di HTC.

L'azienda aveva originariamente intenzione di lanciare due tablet - uno con schermo da 7 pollici, l'altro con schermo da 12 pollici - dotati del sistema operativo Windows RT, la versione di Windows 8 scritta per i processori ARM e, per questo motivo, non compatibile con le applicazioni tradizionali. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Hai sostituito il tuo notebook (o netbook) con un tablet?
Sì, e riesco a lavorarci perfettamente.
Non l'ho ancora fatto, ma ci sto pensando.
Niente affatto, mi serve un vero notebook.
Li ho entrambi.
Non ne ho nessuno dei due.

Mostra i risultati (4181 voti)
Leggi i commenti (7)
A un certo punto, però, HTC s'è accorta che produrre un tablet da 12 pollici avrebbe richiesto l'utilizzo di componenti costosi - che ne avrebbero fatto lievitare il prezzo - e, considerato il calo della quota di mercato subito negli ultimi periodi, ha deciso che deve stare bene attenta a lanciare i prodotti giusti.

Un tablet costoso con Windows RT non è tra questi: sin dalla sua introduzione nello scorso ottobre, il sistema operativo per ARM ha caratterizzato appena 200.000 tablet venduti, e non si prevede che tale numero possa subire un'impennata a breve.

Così HTC ha deciso di continuare a lavorare sul tablet da 7 pollici ma di accantonare quello da 12 pollici, poiché con ogni probabilità il costo elevato e la scarsa attrattiva di Windows RT sugli utenti avrebbero fatto sì che rimanesse a prendere polvere sugli scaffali.

Ovviamente tutto ciò è frutto di indiscrezioni, che Bloomberg attribuisce a una «fonte interna»; l'azienda ha preferito non commentare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
HTC One Max, il phablet Android col lettore di impronte digitali
Windows RT, prezzo in ribasso per favorire vendite tablet
Microsoft, il mouse con il tasto Start
Windows 8.1 arriva in estate
Samsung ritira i tablet Windows RT dalla Germania: non si vendono
Microsoft Surface RT debutta in Italia tra i bug
Microsoft addestra i suoi a distinguere tra Windows 8 e RT

Commenti all'articolo (3)


Complimenti all'utenza ARM per non lasciarsi fregare da MS. :D
5-6-2013 00:07

Quindi anche l'unico utilizzo giustificabile delle piastrellone viene a mancare, parrebbe proprio un bel buco nell'acqua. :lol: :lol: :lol:
4-6-2013 19:06

Alla fine questo Windows per tablet non lo usa più nessuno! Anche perchè i pochi tablet con Windows sono stati trasformati dagli hacker in Android o Meego o altro!!! :lol: :lol: :lol: Ciao
4-6-2013 03:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A Milano l'Ecopass si è trasformato in congestion charge: si paga per accedere al centro anche se si ha un'auto poco inquinante. Sei d'accordo?
Sono favorevole a questo modello, per le grandi città: bisogna usare meno l'auto.
Sono contrario in generale: non serve, è solo una tassa per spillare quattrini ai cittadini.
Era meglio il vecchio modello, in cui le auto meno inquinanti non pagavano (o pagavano di meno).
Il problema non mi tocca: non vivo e non vado mai né a Milano né in altre grandi città.

Mostra i risultati (2377 voti)
Febbraio 2021
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Tutti gli Arretrati


web metrics