Mappato il DNA più antico del mondo

Alcuni scienziati sono riusciti a sequenziare il genoma di un cavallo vissuto circa 700.000 anni fa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-06-2013]

genoma dna cavallo 700000

È il genoma più vecchio mai sequenziato quello che un gruppo di scienziati è riuscito a ricostruire partendo da un cavallo vissuto intorno a 700.000 anni fa.

Tutto è iniziato quando il biologo evoluzionista Eske Willerslev dell'Università di Copenhagen si è unito a un team di geologi che nel 2003 ha effettuato una spedizione nello Yukon, in Canada, in una regione coperta dal permafrost.

È stato in tale occasione che il professor Willerslev ha notato un osso che sporgeva dal terreno ghiacciato, e ha deciso di studiarlo.

Ha così scoperto di avere tra le mani un osso fossile troppo vecchio per essere datato con il metodo del radiocarbonio e così per individuare approssimativamente l'epoca cui apparteneva si è basato sulla sua posizione, arrivando a concludere che doveva avere tra i 560.000 e i 780.000 anni. Quindi ha iniziato ad analizzarlo nella speranza di trovare del DNA.

Inizialmente, le possibilità di trovare qualcosa di utile sembravano poche. Sebbene in linea teorica si ritenga che il DNA possa conservarsi almeno parzialmente per circa un milione di anni, dal punto di vista pratico non è mai stato sequenziato DNA più vecchio di 130.000 anni.

Sondaggio
La società di consulenza McKinsey ha individuato 12 tecnologie "dirompenti", capaci di dare una spinta all'economia, migliorando produttività, favorendo i consumi e trasformando completamente la vita quotidiana. Quale sarà la più importante?
Internet Mobile
Software in grado di prendere decisioni autonome
Internet delle cose
Tecnologia cloud
Robotica avanzata
Auto che si guidano da sole
Genomica di nuova generazione
Batterie di nuova concezione
Stampa 3D
Materiali evoluti (grafene ecc.)
Metodi avanzati per trovare ed estrarre gas e petrolio
Energie rinnovabili

Mostra i risultati (2897 voti)
Leggi i commenti (32)

Inaspettatamente, invece, i ricercatori hanno trovato tracce di collagene e di proteine del sangue che, applicando un metodo lungo e complesso, ha permesso loro dopo anni di studi di riuscire a ottenere il genoma di quell'antico cavallo.

Tale risultato si sta rivelando importante per diversi motivi. Innanzitutto ha stabilito un nuovo record per quanto riguarda l'antichità del DNA che si è riusciti a sequenziare.

Poi ha permesso di riscrivere buona parte della storia evolutiva del cavallo, di cui l'esemplare ritrovato parzialmente nel permafrost è un antenato, consentendo di concludere che l'ultimo antenato comune degli equidi moderni risale a 4 - 4,5 milioni di anni fa e non a circa 2 milioni di anni fa come si riteneva sinora.

Infine, è stato possibile risolvere un'antica questione, quella relativa al cavallo di Przewalski, ritenuto l'ultimo dei cavalli selvatici e che ora è stato confermato essere geneticamente distinto dai cavalli domestici.

Tutto ciò, unitamente alle tecniche applicate per arrivare sin qui, aprono delle nuove possibilità per lo studio delle creature preistoriche tramite la genomica e la proteomica, che sono ora in grado di arrivare dieci volte più indietro nel tempo di quanto si ritenesse possibile.

Tutti i risultati dello studio sono stati pubblicati su Nature.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Progetto Encode getta luce sul DNA spazzatura
La zanzara geneticamente modificata non punge più
Dagli studi sulla mummia Oetzi nasce la medicina su misura
L'organismo più vecchio del mondo
La mappa dei geni ora è low cost
Decodificato il batterio della Peste Nera

Commenti all'articolo (3)


Povero Przewalski! :( E' un'ingiustizia! Lui è un cavallo. Ed ha fatto tanto per i cavalli odierni, in quanto è un loro avo. Dovrebbero trattarlo con il dovuto rispetto. Eeh! Questi giovani di oggi...
30-6-2013 21:02

@Zievatron Come no! Già prendono in giro il Przewalski dicendogli "noi siamo cavalli e te nooo, bleee" :lol: :lol: :lol: Ciao
30-6-2013 06:13

I diretti interessati, i cavalli, ne sono stati informati? :? O:)
28-6-2013 15:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hanno suscitato polemiche in Abruzzo alcuni manifesti pubblicitari con una ragazza in bikini e la scritta: "La diamo a tutti... l'Adsl dove non c'è". Alcuni hanno proposto di farli rimuovere perché lesivi della dignità della donna. Cosa ne pensi?
Sono contrario al ritiro dei manifesti perché sono incisivi e divertenti.
Li trovo volgari ma non credo che si possano proibire.
Bisogna farli rimuovere perché sono vergognosi.
Non penso che aumenteranno gli abbonamenti Adsl, anzi...
Altri gestori hanno fatto di peggio.

Mostra i risultati (4005 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics