Linux non è un'isola felice esente da virus

Non sono soltanto i sistemi Windows a potere essere "infettati".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-03-2003]

L'allarme è chiaro: fare attenzione a virus, trojan, e agli altri codici pericolosi ed è rivolto in particolare a quegli utenti troppo certi della sicurezza del loro sistema solo perché basato sul sistema operativo Linux, fino a oggi ritenuto dai più "sicuro poiché fa solo quello che gli dico io di fare".

Recentemente Central Command, una software house che produce anti-virus per PC, ha ribadito la necessità di proteggere anche i sistemi Linux da attacchi di virus, così come i sistemi Windows.

Proprio Linux, che per anni è stato associato a sistema di alto-livello e considerato l'isola off-limits ai virus per programmatori e amministratori di reti.

In ogni caso a quanto pare l'introduzione di Linux per fasce sempre più consumer di mercato ha portato, insieme alla maggiore compatibilità e facilità di utilizzo del sistema, anche l'inconveniente di aver attirato l'attenzione di quelle persone che si dilettano ideando virus.

Il problema consiste nel fatto che la maggioranza degli utenti delle più svariate distribuzioni Linux non è al corrente dell'esistenza di virus Linux-based e dei rischi di sicurezza associati a Linux.

Sempre secondo quanto riportato da Central Command, sarebbe già da anni che virus, worms, e trojan infettano questo sistema operativo, per lo più codici che utilizzano vulnerabilità che un utente non esperto non è in grado di bloccare o configurare.

Sebbene oggi il numero dei virus per Linux sia minimo, se comparato a virus Windows-based, è comunque da registrare il fatto che questo numero è in costante aumento.

Un altro equivoco comune è ritenere che un virus non abbia effetti su un sistema Linux grazie alle protezioni intrinseche del fatto di non accedere quasi mai come operatore, ma come utente.

Bene, quello che è importante da ricordare è che non dobbiamo proteggere solo la macchina in sé ed il suo software, ma anche i dati che noi a questa macchina affidiamo.

E' vero, possiamo avere un margine di sicurezza sul sistema operativo non essendo operatori, ma chi ci dice che in realtà ad essere danneggiati non siano i documenti che noi come utente abbiamo creato?

Vediamo alcuni esempi di quelli che ad oggi sono i virus conosciuti in ambiente linux: parliamo di Linux/Slapper, un verme che ha utilizzato una vulnerabilità del tipo "buffer overflow" di OpenSSL, che mandava attacchi di tipo Denial Of Service (DOS). Oppure di TR/Linux.JBellz, scoperto a gennaio di 2003, codice di tipo trojan che una volta eseguito cancella tutti gli archivi localizzati nella cartella dei documenti dell'utente corrente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

{Paolo Del Bene}
Per chi ancora non lo ha capito, GNU/linux è un sistema operativo con Software Libero, a parte molte distribuzioni che ancora si ostinano a farci girare sopra software NON libero. Dato che è fatto per funzionare con software libero, si rispetti il modo in cui è stato concepito, altrimenti sarebbe l'ennesimo win, maccozz, Iozz, android... Leggi tutto
16-11-2016 08:01

Bella scoperta Leggi tutto
28-3-2003 11:38

Zero
Central Command tira l'acqua al suo mulino... Leggi tutto
26-3-2003 22:38

ast
...aridaiie... Leggi tutto
26-3-2003 13:37

Fabrizio Marchese
Lo spirito non era dire che Linux farà una brutta fine, lo spirito era far capire agli utenti che volersi portare dietro gli applicativi Office standard quando si migra a Linux vuol dire portarsi dietro le sue vulnerabilità intrinseche.Perché cambiare, se alla fine non si migliora la qualità, cosa che sarebbe... Leggi tutto
26-3-2003 10:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi dispositivi degni di un film di fantascienza ma già esistenti vorresti avere?
Erascan: un cancellino per lavagne bianche in grado di effettuare una scansione con OCR di tutto ciò che cancella.
Tamaggo Ibi: una videocamera con lente circolare in grado di scattare foto a 360 gradi.
No More Woof: legge le onde cerebrali dei cani e traduce i pensieri in linguaggio umano.
Il drone per le consegne Amazon Prime Air: consegnerà i pacchi volando, rendendo obsoleti i corrieri.
WAT: la lampada alimentata ad acqua.
Transparent TV: grazie alla tecnologia TOLED (LED Organici Trasparenti) è dotato di uno schermo praticamente invisibile.
Electrolux Wirio, la cucina trasportabile composta da quattro diversi elementi, per cucinare e tenere in caldo i cibi.
Touch Hear, per toccare con un dito una parola stampata e ascoltare la pronuncia e il significato.
Immersed Senses, una maschera per sub che estrae ossigeno dall'acqua ed è dotata di schermo per mostrare informazioni utili.
La maniglia che si sterilizza da sola grazie a una lampada integrata a raggi ultravioletti.
Heart Rate Monitor Earphone, gli auricolari che rilevano il battito cardiaco e il consumo di ossigeno.
Voyce, il collare per cani che misura il battito cardiaco e il ritrmo respiratorio, conta le calorie e indica se l'animale non fa abbastanza esercizio.
Makerbot Z18, una stampante 3D che funge da replicatore per oggetti voluminosi.

Mostra i risultati (1674 voti)
Ottobre 2020
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Tutti gli Arretrati


web metrics