Nel 2014 il caricabatteria universale per tutti i notebook

Un unico standard facilita la vita agli utenti e riduce drasticamente i rifiuti elettronici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-12-2013]

XS caricatore universale

I primi sono stati gli smartphone: nel 2011 la Commissione Europea aveva iniziato a spingere affinché adottassero un caricabatterie universale dotato di connettore microUSB.

Le motivazioni per questa decisione andavano dalla volontà di semplificare la vita degli utenti a un'attenzione particolare per l'ambiente, che a causa delle incompatibilità tra i diversi caricabatterie si ritrovava sommerso di rifiuti elettronici.

Con gli stessi motivi in mente ora la IEC (Commissione Elettrotecnica Internazionale) ha deciso di stilare le linee guida per uniformare i caricabatterie dei notebook a un unico standard.

Secondo la Commissione tutto ciò porterà a una riduzione non indifferente dei rifiuti: attualmente ogni anno vengono gettate oltre mezzo milione di tonnellate di caricatori (contatto tutti i tipi di apparecchi analoghi per dispositivi ICT).

Le linee guida saranno pronte per l'inizio del prossimo anno, ed entro la fine del 2014 le aziende dovranno adeguarsi: a quel punto un unico caricatore potrà essere collegato a diversi modelli di notebook.

Sondaggio
Qual è secondo te il miglior tablet tra questi?
Amazon Kindle Fire - 6.1%
Apple iPad Air - 30.9%
Apple iPad Mini - 7.9%
Asus MeMO Pad HD - 6.2%
Google Nexus 7 - 20.1%
Samsung Galaxy Note 2 - 9.9%
Samsung Galaxy Tab 3 - 18.9%
  Voti totali: 593
 
Leggi i commenti

Ovviamente, tutto ciò si basa sull'adesione allo standard da parte delle aziende, che non è esattamente scontata: basti pensare a Apple, che sui proprio iPhone monta il connettore Lightning e supporta lo standard microUSB soltanto attraverso un adattatore.

Per il segretario generale della Commissione tutto andrà come per gli smartphone: «Gli standard internazionali IEC per i caricatori universali per cellulari sono stati adottati ampiamente dall'industria dei telefonini e sta già aiutando a ridurre i rifiuti elettronici» ha dichiarato.

«Un unico alimentatore compatibile con una vasta gamma di computer portatili è il prossimo passo nella direzione che porta a ridurre i rifiuti elettronici e il loro impatto sul pineta» ha continuato il segretario. «Sono orgoglioso di affermare che la IEC è riuscita ancora una volta a rendere disponibile la soluzione tecnica migliore».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Mamma mia è dall'Università che non sentivo più parlare dello standard 60906-1...
30-12-2013 14:33

E' ben dal 1986 che esiste uno standard mondiale per le spine domestiche, ma al momento e' stato adottato solo dal Sudafrica e dal Brasile Vedi qui Leggi tutto
29-12-2013 16:31

{ViR}
Sarebbe ora! E a quando le spine e prese uguali per tutti (almeno in Unione Europea)? Qualcuno ha deciso (non si sa bene chi, quanto ufficialmente, come e perché?) di usare le spine tedesche (quelle con i due poli con due spuntoni tondi tipo quelle italiane, ma su una spina che è un cerchio con la terra sui due lati del... Leggi tutto
28-12-2013 11:25

Anni fa ci avevano provato (non ricordo il nome del sistema di batterie) e per un qualche periodo qualche portatile in vendita era predisposto per le batterie "standard"; poi sono spariti dalla circolazione assieme alle batterie Riguardo l'alimentatore ho i miei dubbi che si riesca a trovare uno standard che possa essere... Leggi tutto
26-12-2013 14:49

Non sarebbe male se imponessero anche degli standard per le batterie; se non un formato unico, una serie di formati, o dei pacchi batteria contenenti componenti standard ricambiabili (un po' come siamo abituati con i dispositivi che utilizzano le classiche batterie A, AA ecc.).
24-12-2013 12:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te il Codice della Strada dovrebbe proibire di indossare i Google Glass mentre si guida?
Sì, perché rappresentano una distrazione peggiore degli SMS, e quindi un pericolo.
No, perché come tutte le cose possono essere utilizzati bene o male. Altrimenti dovremmo vietare anche i navigatori GPS.
Ho un'altra opinione (la illustro nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (1036 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics