Anonymous: il fallimento di Mt.Gox è una truffa

Secondo il collettivo, si è trattato di un piano fraudolento architettato dal CEO.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-03-2014]

mark karpeles

Mt.Gox, la piattaforma online per lo scambio di Bitcoin che ha recentemente chiesto il fallimento, ha denunciato un presunto furto, commesso da alcuni hacker, di ben 345 milioni di dollari in Bitcoin.

Il collettivo Anonymous ha però replicato fornendo una propria versione dei fatti e accusando l'amministratore delegato di Mt.Gox, Mark Karpelès, di truffa.

Tutto ha inizio dal file da 716 Mbyte pubblicato dagli hacker che hanno violato Mt.Gox sul sito personale di Karpelès (ora offline).

Come riporta la rivista economica Forbes, nel file c'erano l'indirizzo di casa di Karpelès, il suo CV, e soprattutto un foglio di calcolo Excel che sembrava documentare più di un milione di compravendite.

Secondo Anonymous le transazioni registrate nel file per 915.116 Bitcoin, se confrontate con la perdita dichiarata di 850.000 Bitcoin a seguito dell'attacco, dimostrerebbero che il CEO di Mt.Gox sta mentendo e che in realtà egli stesso avrebbe intascato il denaro.

Sondaggio
Che rapporto d'aspetto ha il tuo monitor?
4:3
16:9
16:10

Mostra i risultati (1928 voti)
Leggi i commenti (11)

Forbes è invece più possibilista: le transazioni sospetto potrebbero essere semplicemente il segno di una contabilità poco precisa, causa peraltro del tempo trascorso prima che ci si rendesse conto del furto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (2)

Indagheranno?! Ma sanno come fare? :shock:
11-3-2014 23:13

Indagheranno le autorità... cmq che casino questi bitcoin, bellissimo strumento ma dove ci sono soldi iniziano anche le magagne :)
11-3-2014 15:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1955 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 30 novembre


web metrics