Trucchi e cosmetici stampati 3D

Chiunque può crearsi i propri rossetti, fard e creme.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-05-2014]

mink 01

L'idea è nata nella mente di Grace Choi, allora studentessa della Harvard Business School, quando s'è resa improvvisamente conto che qualcosa non andava nell'industria dei cosmetici.

Choi riteneva - e ritiene - che le aziende attive in questo ramo facciano pagare prezzi troppo alti per prodotti che in realtà costerebbero molto poco, in quanto chiunque potrebbe ottenerli a casa propria con dei dispositivi di uso comune.

La chiave è nei colori: le stampanti a colori sono largamente disponibili e l'inchiostro - spiega Choi - è lo stesso che le aziende cosmetiche adoperano per colorare i propri prodotti, oltre a essere approvato dalla FDA.

«Hanno un ricarico enorme su qualcosa che la tecnologia fornisce gratuitamente. E questa cosa è il colore» ha dichiarato.

Così è nata l'idea di una stampante 3D che permette di colorare un substrato neutro - che può essere una polvere da trasformare in fard, o una crema, o un rossetto - con la tonalità desiderata.

Sondaggio
Hai una stampante?
Sì, laser.
Sì, a getto d'inchiostro.
Avevo una stampante ma ora non ne ho più bisogno.
Mai avuto una stampante.

Mostra i risultati (2775 voti)
Leggi i commenti (7)

L'idea si è concretizzata in Mink, presentata al TechCrunch Disrupt, occasione in cui è stato annunciato che la versione definitiva sarà in vendita per 300 dollari, e permetterà a ciascuno di stampare qualsiasi colore desideri, semplicemente traendolo da una fotografia.

Mink si collega a un computer, proprio come una normale stampante; con un selettore di colori si preleva il codice esadecimale del colore prescelto da una foto (gli strumenti forniti dai più diffusi programmi di grafica vanno benissimo) e si passa l'informazione al programma di gestione della stampate.

Una volta avviata la stampa, il colore verrà applicato alla base neutra, realizzando così una polvere, una crema o un rossetto. Al momento Choi sta contattando le più grandi aziende che si occupano di stampanti nella speranza di trovare un interlocutore interessato a produrre la sua invenzione.

Qui sotto, il video che illustra il funzionamento di Mink.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La stampante 3D per bambini
La stampante 3d da 149 dollari
MIT: cosmetici e creme solari possono danneggiare il DNA
700 persone denunciate per i farmaci on line
Il 2011 sarà rosso caprifoglio
Belle con il trucco... che non si scioglie
Servizio Antibufala: Sodium Laureth Sulfate

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1810 voti)
Ottobre 2021
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 21 ottobre


web metrics