Motorini, arriva la patente a punti per i minorenni

Cambia il codice della strada, giro di vite alle multe per fare cassa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-07-2014]

M motorini patente punt

Dovranno stare più attenti gli adolescenti che girano in motorino o con le minicar: presto anche il loro "patentino" diventerà "a punti".

È questa una delle novità - frutto di un lavoro di alcuni mesi - contenute nella legge delega per la riforma del Codice della Strada che la Commissione Trasporti della Camera dei Deputati ha già approvato e che dovrebbe arrivare in aula entro l'autunno.

Chi, dotato di patente AM, guida un ciclomotore con cilindrata non superiore a 50 cc o un quadriciclo leggero (le minicar, appunto) in caso di infrazione potrà non solo subire il ritiro, la sospensione o la revoca della patente, ma anche la decurtazione dei punti.

Lo stesso potrà avvenire nei confronti dei titolari di patente A1, che guidano moto e scooter fino a 150 cc.

Oltre all'introduzione dei punti per patenti AM e A1, la legge prevede anche altre variazioni.

Per esempio, i neopatentati nel primo anno potranno guidare auto con potenza superiore a 55 kW per tonnellata se avranno a fianco qualcuno con meno di 65 anni e dotato di patente da almeno 10 anni; inoltre, l'obbligo di guidare una vettura con potenza limitata potrà durare soltanto sei mesi se, in questo stesso lasso di tempo, il neopatentato non avrà subito una decurtazione dei punti.

Sondaggio
Compreresti un drone?
Ne ho già uno.
Sì, assolutamente!
Forse sì, ma aspetto che scendano un po' i prezzi.
No, che cosa me ne farei?
No, non ho soldi da buttare per un apparecchio inutile.
No, non voglio contribuire a riempire il cielo di schifezze.

Mostra i risultati (2605 voti)
Leggi i commenti (19)

Se i neopatentati hanno qualche motivo per festeggiare, non si rallegreranno i guidatori con oltre 80 anni: per costoro entrerà in vigore l'obbligo di guidare vetture con potenza limitata.

Inoltre dovranno rinnovare la patente ogni anno; se non lo faranno, essa sarà valida per due anni ma soltanto per la guida di ciclomotori a tre ruote e quadricicli leggeri.

Infine, sono previste la revisione dei limiti di velocità sulle strade extraurbane «secondo criteri di ragionevolezza» e una nuova divisione dei proventi delle multe: il 15% dovrà andare a un fondo per aumentare i controlli sulla strada e il 20% a un fondo per finanziare il piano nazionale della sicurezza stradale.

I Comuni saranno poi obbligati a fornire un rendiconto completo sull'uso dei proventi delle multe, con sanzioni per gli inadempienti: il giro di vite dovrebbe scoraggiare quelle amministrazioni che adoperano le multe soltanto per "fare cassa".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Patente: addio tagliando, arriverà il duplicato
Patente, l'esame teorico è sempre più difficile
Patente a punti consultabile on line e con lo storico

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 18)

Abitavi in una bella zona, Alassio è rinomata da quelle parti, peccato per gli scooter e per il copri fuoco serale! :D Ci sono stata in vacanza lo scorso anno, in 7 giorni ho visto una media di un incidente al giorno, tra auto o furgone e scooter. :shock: A Torino non pensavo fossero cosi lascivi, per quelle poche volte che ci sono... Leggi tutto
10-8-2014 15:35

Io sono vissuto per 18 anni ad Alassio, e bici-motorino-moto li ho usati tutti, so benissimo come ci viaqggiano i nativi, è questione di menefreghismo delle varie polizie locali che non vedono/non sentono/non fanno un cazzo. Esattamente come i vigili di Torino, che gli passi sotto al naso telefonando, scrivendo sms, senza luci sulla... Leggi tutto
9-8-2014 16:25

@gomez Ma io mica ti sto dando torto, sicuramente una targa ad una bici può renderla più facilmente identificabile, ho solo qualche dubbio che la polizia o persone coinvolte in incidenti e altro riescano a prendere giù il numero di targa al volo, se il ciclista decide di scappare. Anche i pirati della strada (in auto) fanno così. E non... Leggi tutto
3-8-2014 10:08

No, la legge in questi casi è chiara ed è già stata applicata più volte, se contravvieni al codice della strada ed hai la patente le sanzioni vengono applicate INDIPENDENTEMENTE DAL MEZZO CHE GUIDI. Ovvio che se non hai la patente la bici la puoi usare ugualmente ed in questo caso pagherai solo la multa: per equità dovrebbero per lo... Leggi tutto
3-8-2014 02:53

Quindi concordi con me che le regole devono valere per TUTTE le bici, perché le normali possono raggiungere velocità superiori alle elettriche, basta avere i muscoli, e i comportamenti che tu rilevi a Ferrara li puoi moltiplicare per 100 ed avrai la situazione di Torino. Mauro Leggi tutto
3-8-2014 02:47

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3468 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Tutti gli Arretrati


web metrics