La falsa email di PayPal

Sta circolando un messaggio email che utilizza logo, stile e colori di PayPal e che chiede agli utenti di inviare il proprio username e password per "individuare caselle postali non più attive". Attenzione!



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-07-2003]

PayPal è un fornitore di servizi finanziari ormai estremamente diffuso. Offre un conto corrente virtuale per transazioni finanziare fra privati. Il servizio di base è gratuito, mentre si paga una percentuale (più un diritto fisso) per ricevere fondi nei conti premier e business. Per trasferire denaro (ad esempio, pagare oggetti acquistati su eBay) si possono usare i fondi accumulati nel conto o la carta di credito, i cui dati vanno registrati.

PayPal vanta milioni di utenti in tutto il mondo. Il che significa milioni di conti virtuali e milioni di carte di credito registrate. Le transazioni sono effettuate tramite SSL (secure socket layer), il protocollo di crittografia più usato su Internet. Lo scambio di dati sensibili e pertanto al riparto da sguardi (virtuali) indiscreti. Per carpire questi dati sensibili (e quindi appropriarsi del denaro altrui, tutt'altro che virtuale, anche se depositato in conti "virtuali") piu che a un difficile attacco a SSL, i ladri informatici si affidano all'ingenuità degli utenti meno smaliziati. Sta infatti circolando un'email, apparentemente inviata da PayPal (ma in realta proveniente da terzi) in cui si invitano gli utenti a confermare i propri dati (indirizzo email e password, ossia tutto cio che e necessario per accedere al conto) tramite una "form" nel corpo del messaggio HTML.

Il messaggio è ben congegnato: oltre a utilizzare logo, stile e colori di PayPal ("linkati" direttamente dal sito ufficiale) giustifica tale richiesta con la necessità di individuare caselle postali non più attive. Il testo inglese è il seguente:

Dear PayPal Customer
This e-mail is the notification of recent innovations taken by PayPal to detect inactive customers and non-functioning mailboxes. The inactive customers are subject to restriction and removal in the next 3 months. Please confirm your email address and password number by logging in to your PayPal account using the form below.
In sostanza, il messaggio minaccia la cancellazione del conto corrente di utenti che non abbiano risposto alla richiesta. A questo punto, un utente poco smaliziato può lasciarsi prendere dal panico: cancellazione del conto corrente significa perdita del denaro depositato! Basta riflettere un attimo per accorgersi della truffa: i dati inseriti nella form non sono trasmessi a PayPal ma al ladro.

Il codice HTML del messaggio rivela la fonte (nel mio caso era www.phpwebhosting.com, un provider che offre spazio web: il truffatore probabilmente ha acquistato spazio web da loro). Dovrebbe essere ovvio che i dati inviati via email non sono mai crittografati, e che un servizio come PayPal non richiederebbe mai dati sensibili in questo modo, ma casomai invierebbe un link al proprio sito protetto da SSL. Se poi l'utente si ricordasse che al momento della registrazione con PayPal aveva letto che mai e poi mai PayPal avrebbe richiesto dati sensibili via email o telefono, non dovrebbero piu esserci dubbi. Pero c'è sempre chi ci casca, e sull'ingenuità umana i ladri (informatici e non) prosperano.

Molti sforzi si stanno facendo per migliorare la sicurezza informatica, ma l'anello debole resta quello umano. E dalla nostra stessa ingenuita non c'è software che possa proteggerci.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual il client torrent che utilizzi di pi?
Torrent
Vuze
Opera
Transmission
BitTorrent
Ktorrent
Shareaza
Tixati
MediaGet
qBittorrent
Deluge

Mostra i risultati (2730 voti)
Luglio 2020
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Tutti gli Arretrati


web metrics