Corte Costituzionale: Agcom non ha potere di tutelare copyright

La Corte si esprime negativamente sul Regolamento Agcom, anche se non lo dichiara incostituzionale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-12-2015]

software pirata

La Corte Costituzionale è stata investita dal Tar del Lazio a esprimere un giudizio di costituzionalità sul Regolamento di tutela del copyright e nella giornata del 3 dicembre si è espressa in merito.

Da una parte, purtroppo, ha dichiarato che la questione di legittimità è stata malposta dal Tar e quindi è inammissibile; ma dall'altra la Corte ha comunque senteziato: "Le disposizioni censurate non attribuiscono espressamente ad Agcom un potere regolamentare in materia di tutela del diritto d'autore sulle reti di comunicazione elettronica". L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (1022 voti)
Leggi i commenti (13)
Quindi il Regolamento, di cui si è dotata autonomamente l'Agcom, che consente all'Authority di mettere offline quei contenuti e quei siti che in Rete dovessero violare le leggi a tutela del copyright, non può sostituire una legge approvata dal Parlamento che attualmente non esiste. Per questo motivo l'associazione di difesa dei consumatori Altroconsumo, che aveva promosso la causa davanti al Tar contro il Regolamento, chiede all'Agcom di sospendere al più presto in autotutela l'operatività del Regolamento per evitare conflitti con quanto chiaramente indicato dalla Corte Costituzionale.

Il responsabile delle relazioni esterne di Altroconsumo Marco Pierani ha dichiarato in merito: " In ogni caso la nostra battaglia continua ora al Tar Lazio e, se sarà necessario, al Consiglio di Stato".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
AGCOM, pressioni dagli USA per il regolamento antipirateria
AGCOM, regolamento sul copyright prima dell'estate

Commenti all'articolo (3)

{Noman}
La cosa triste, ma purtroppo "normale", Ŕ che invece di mandare a casa per incompetenza il gruppo regolamentatore, si siano spesi soldi pubblici, soldi privati dei consumatori e tempo della corte, per dire agli incompetenti che hanno sbagliato (non parlo del dolo, ovviamente). C'Ŕ una sproporzione fra la facilitÓ con cui questa... Leggi tutto
7-12-2015 20:14

Era ora.. un piccolo passo. ChissÓ fino a quando per˛. Tanto, la ragione Ŕ sempre di chi ha i soldi e non guarda in faccia a nessuno.
7-12-2015 11:56

Una mezza vittoria pare...
5-12-2015 15:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La nuova Xbox One presenta molti punti controversi: impossibilitÓ di prestare giochi agli amici, connessione Internet obbligatoria per giocare, uso del Kinect invece che del telecomando. Secondo te sarÓ un successo o un flop?
AvrÓ pi¨ successo della Xbox 360.
SarÓ un flop colossale.
VenderÓ molto ma non riuscirÓ a bissare il successo dell'edizione 360.

Mostra i risultati (808 voti)
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 31 gennaio


web metrics