Quando i mob sono smart

La rivoluzione sociale delle tecnologie senza fili secondo il sociologo Howard Rheingold.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-11-2003]

Howard Rheingold è un sociologo americano molto conosciuto e apprezzato in Italia per essere stato il primo, negli anni '90, a studiare e a scoprire le profonde trasformazioni culturali e sociali indotte dalla rivoluzione informatica e dall'avvento di Internet, con i suoi libri "La realtà virtuale" e "Comunità Virtuali".

Adesso ritorna alla ribalta, con il suo ultimo saggio, già tradotto in Italia e diventato, in poco tempo, un "cult" dal titolo Smart Mobs. "Tecnologie senza fili, la rivoluzione sociale prossima ventura".

Smart Mobs può avere almeno due diversi significati. Il primo è l'abbreviazione di smart mobiles, cioè "telefoni cellulari intelligenti" e, in generale, ogni terminale mobile capace di operare sulla base di un software e di connettersi alla Rete.

Rheingold usa il termine, però, nel suo significato di "folla intelligente", "moltitudine intelligente", "banda intelligente", cioè nel senso che, oggi, i computer palmari senza fili, capaci di rilevare la posizione, le reti wireless "permettono alle persone di agire insieme con modalità inedite e in situazioni in cui l'azione collettiva non era mai stata possibile".

Esempi di Smart Mobs sono per l'autore: le squadre di dimostranti No-Global che nella "battaglia di Seattle" si sono tenute in contatto attraverso telefoni cellulari, siti web, computer portatili e palmari; la mobilitazione di migliaia di cittadini inglesi che, nel 2000, per protestare contro un ennesimo aumento del prezzo della benzina hanno fatto uso di cellulari, SMS, e-mail da portatili e radio CB dei taxi per coordinare le forme di protesta di gruppi spontanei; le migliaia di aderenti al movimento dei ciclisti di "Critical Mass" che si radunano, ogni mese, nelle strade di S. Francisco (ma anche nelle nostre città), attraverso catene di e-mail e telefonate di cellulari.

L'esempio più clamoroso è quello delle Filippine dove la mobilitazione popolare ha fatto cadere il governo di Estrada per non farsi mettere sotto accusa dal Parlamento nel 2001.

Migliaia di persone sono state convocate, in quell'occasione, dall'opposizione attraverso gli Sms, in un Paese dove Internet è ancora poco diffuso mentre la penetrazione dei cellulari e l'uso dei "messaggini" sono di massa.

Le Smart Mobs sono anche le persone che in Giappone possono usufruire di un servizio speciale chiamato "Lovegety" (cioè "l'amore ti raggiunge") che dà loro la possibilità di fissare un appuntamento quando i loro strumenti portatili riconoscono nelle medesime vicinanze un altro utente dello stesso servizio con le caratteristiche desiderate, in pratica "un servizio di agenzia matrimoniale su cellulare, in base alla posizione".

Non necessariamente le Smart Mobs sono un fatto positivo; anche i terroristi o i criminali possono coordinarsi efficacemente grazie alle nuove tecnologie ma, soprattutto, i problemi di rispetto della privacy generati da una Rete che ti controlla totalmente perché sa sempre dove sei, con chi parli e cosa fai, cosa compri e consumi, sono enormi e ancora sconosciuti, perché siamo solo all'inizio dei "computer indossabili", dei chip inseriti negli abiti e negli oggetti di uso corrente.

Le possibilità per uno Stato totalitario e per le grandi corporation di controllarci e condizionarci fanno impallidire la fantascienza di "1984" di Orwell e dintorni.

L'altro rischio su cui si sofferma il saggio è la possibilità di limitare ulteriormente sui terminali mobili l'accesso a contenuti e siti da parte dei grandi Provider, che sono presenti nella produzione di contenuti, come sta già avvenendo, in parte, sul mercato degli accessi in banda larga, con la fine del modello originale libertario che ha fatto nascere Internet e ne ha determinato il successo.

Il libro è bello e avvincente ma ha un limite: Rheingold spazia dal Giappone agli Usa alla Finlandia ma ignora l'Italia.

L'Italia con i suoi cellulari corrispondenti esattamente al numero degli abitanti, diffusi, come nemmeno in Giappone, nelle fasce infantili, adolescenziali e anziane della popolazione. E' italiano "3", il primo gestore mobile Umts al mondo per la videocomunicazione, che sta raggiungendo quasi un milione di abbonati, in pochi mesi di attività; e' dell'Italia il primato assoluto della telefonia mobile su Pc e Internet; con i suoi gestori mobili più forti in Europa ,l'Italia è un punto di osservazione unico delle conseguenze sociali della "rivoluzione senza fili" che meriterebbe e merita una maggiore attenzione.

Scheda
Titolo: Smart Mobs
Sottotitolo: Tecnologie senza fili, la rivoluzione sociale prossima ventura
Autore: Howard Rheingold
Editore: Raffaello Cortina
Prezzo: 24,50 euro

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come preferiresti controllare la Tv?
Con lo smartphone
Con il tablet
Con i gesti del corpo
Con la voce
Con il pensiero
Con il telecomando

Mostra i risultati (1834 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics