Instagram diventa più pettegolo e dice agli amici quando l'avete usato



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-01-2018]

instagram pettegolo

A volte gli aggiornamenti delle app aggiungono funzioni che hanno ottime intenzioni ma finiscono per avere effetti collaterali indesiderati. Prendete Instagram, per esempio, che ha aggiunto da poco l'indicazione di quanto tempo è passato dall'ultima volta che un vostro contatto è stato attivo su questo social network.

Sembra un'idea carina, ma permette per esempio di sapere se una persona è online su Instagram invece di dormire, lavorare o stare attenta a scuola. E ovviamente permette agli altri di sapere quando siete stati attivi su Instagram voi.

Infatti se andate nella sezione Direct (la freccina in alto a sinistra nella schermata principale dell'app) compare l'elenco dei contatti e il tempo passato dalla loro ultima attività in Instagram (oppure la dicitura Attivo/a ora se sono attivi in quel preciso momento).

L'elenco include soltanto i contatti con i quali avete avuto interazioni (una chat) o che vi hanno menzionato, per cui per "pedinare" una persona non basta diventare sua follower, ma basta comunque poco.

Se vi infastidisce questo tipo di sorveglianza, potete disattivarla andando nelle impostazioni (icona in basso a destra nella schermata principale di Instagram), e andando in fondo alle opzioni, dove trovate la voce Mostra lo stato di attività: disattivatela (è attiva per impostazione predefinita).

Tenete presente, però, che quest'opzione è reciproca: disattivandola non potrete più vedere lo stato di attività degli altri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Instagram fa male alle ragazzine. Facebook lo sa, ma tace

Commenti all'articolo (3)

Scusate per il doppio invio ma non capisco prorpio come ci sono riuscito... :roll: :oops:
27-1-2018 15:29

Tutto sommato mi sembra una funzione piuttosto ovvia per un social o per qualsiasi applicazione che permette di mantenere contatti con i propri parenti, amici e conoscenti. Ovviamente è giusto che ci sia la possibilità di disattivarla ma, in generale, mi stupisce che l'abbiano implementata solo ora.
27-1-2018 15:27

Tutto sommato mi sembra una funzione piuttosto ovvia per un social o per qualsiasi applicazione che permette di mantenere contatti con i propri parenti, amici e conoscenti. Ovviamente è giusto che ci sia la possibilità di disattivarla ma, in generale, mi stupisce che l'abbiano implementata solo ora.
27-1-2018 15:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai installando un'applicazione. Cosa fai quanto compare il contratto di licenza?
Lo leggo attentamente e poi faccio click su “Accetto”
Do un sguardo al testo e poi accetto
Dipende dall'applicazione. A volte leggo il contratto di licenza
Non leggo mai il contratto di licenza. È davvero indispensabile?
Leggo il contratto di licenza dopo aver installato l'applicazione

Mostra i risultati (1354 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 3 dicembre


web metrics