Galaxy J4+ e J6+ con Infinity Display arrivano in Italia



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-09-2018]

j4plus j6plus
Il Galaxy J4+ (a sinistra) e il Galaxy J6+

La serie di smartphone di fascia media di Samsung Galaxy J si è arricchita di due nuovi membri: il Galaxy J4+ e il Galaxy J6+.

Si tratta di due modelli che si caratterizzano per aver ereditato dalla fascia superiore caratteristiche come l'Infinity Display da 6 pollici (con risoluzione di 1480x720 pixel), che riduce al minimo i bordi intorno allo schermo e il lettore di impronte digitali posto sul lato.

Considerata poi la grande importanza attribuita oggi dagli utenti alla fotocamera, l'esperienza d'uso in entrambi i modelli è stata migliorata grazie all'introduzione di quello che Samsung chiama «pulsante di scatto mobile», che consente di scattare le foto con una sola mano.

Sia il Galaxy J4+ che il Galaxy J6+ dispongono di un obiettivo con apertura F1.9 (13 megapixel), che permette di acquisire una maggiore quantità di luce.

Il Galaxy J6+ in particolare offre una doppia fotocamera posteriore da 5 e 13 megapixel e, grazie alla modalità Live Focus e alla doppia fotocamera, è anche possibile regolare la profondità di campo in qualsiasi momento, sia prima che dopo lo scatto. La fotocamera anteriore ha un sensore da 8 megapixel.

Sondaggio
Quanto usi il tablet?
Molto. Ce l'ho sempre con me.
Almeno una volta al giorno.
Non tutti i giorni.
Raramente.
Non lo uso quasi mai.
Non ho un tablet.

Mostra i risultati (2014 voti)
Leggi i commenti (1)

Il Galaxy J4+, invece, monta obiettivi singoli: quello posteriore da 13 megapixel e quello anteriore da 5 megapixel.

I due modelli montano entrambi il processore Qualcomm 425 (MSM8917) a 1,4 GHz. Il Galaxy J6+ lo accompagna con 3 Gbyte di RAM e 32 Gbyte di memoria interna; il J4+ ha anch'esso 32 Gbyte di memoria interna, ma 2 Gbyte di RAM. In entrambi i casi è presente lo slot per schede microSD fino a 512 Gbyte.

Il Galaxy J6+ sarà prossimamente disponibile in tre colorazioni - nero, grigio e rosso - al prezzo consigliato di 239 euro. Il Galaxy J4+ - in nero, oro e rosa - costerà invece 189 euro.

Il sistema operativo è Android 8.1 Oreo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Premesso che non ho mai avuto per le mani uno smartphone con il lettore di impronte digitali posto sul lato ma, di primo acchito, non me lo immagino proprio così funzionale, qualcuno nel forum ha esperienza del suo uso? :-k
26-9-2018 19:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2400 voti)
Luglio 2019
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Tutti gli Arretrati


web metrics