La lista dei disastri di privacy di Facebook

Questi sono solo quelli del 2018.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-12-2018]

Selezione 004

Per Facebook non è stato un anno molto positivo, per dirla garbatamente. Stando alla compilation realizzata da Issie Lapowsky, il social network è stato al centro di almeno 21 scandali di primaria importanza nel corso del 2018.

Forse è il caso di rendersi conto, a questo punto, che Facebook non è in grado di offrire alcuna garanzia di riservatezza e che qualunque cosa venga caricata su questo social network debba essere considerata pubblica, visibile a tutti e oggetto di commercio estremamente disinvolto pur di consentire a Facebook di crescere.

Se questo vi spinge a voler eliminare il vostro account, fatene prima una copia da scaricare, e poi andate alla pagina di richiesta di cancellazione permanente (https://www.facebook.com/help/delete_account), cliccate su Elimina il mio account e seguite le istruzioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Come scaricare una copia del vostro dossier Facebook

Commenti all'articolo (4)

Concordo con @Cesco67, non che se non si usa fessbuk si usa il tamtam, io uso telefono, mail, SMS, Telegram, ZN oltre ovviamente agli incontri di persona tutti con le persone con le quali scelgo di comunicare di mia spontanea iniziativa e non sono su fessbuk, twitter, instagram ecc. e, fino ad oggi, non ho sentito la mancanza.
4-1-2019 15:47

@gomez Ci sono persone, come il sottoscritto, che non vogliono comunicare nulla "agli altri" e non gli frega nulla delle cose che comunicano "gli altri" e vivono benissimo; preciso che per "gli altri" intendo "a perfetti sconosciuti che per un qualche algoritmo sono diventati amici o potenziali... Leggi tutto
1-1-2019 22:37

I social servono per COMUNICARE qualcosa agli altri, e per farlo occorre creare o caricare contenuti in rete, dove TUTTO è potenzialmente pubblico. Basta ricordarsene e non caricare cose che non vorremmo fossero viste, senza farsi paranoie. Poi se qualcuno preferisce vivere in una grotta e usare il tamtam per comunicare perché FB è... Leggi tutto
1-1-2019 21:54

Fatto!
1-1-2019 21:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2151 voti)
Febbraio 2019
WinRAR, falla vecchia di 14 anni minaccia 500 milioni di utenti
Blu-ray in declino, Samsung cessa la produzione di lettori
Chiavette USB per rilevare eventuali cyberattacchi
Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer
Cassandra Crossing/ Colore viola addio
Microsoft: Non comprate Office 2019
Storia di un attacco informatico a una banca
Lasciate Facebook per un mese: vi farà bene
Windows Update irraggiungibile, ma torna a funzionare cambiando i DNS
Prosecco italiano sotto accusa: distrugge le colline da cui nasce
Gennaio 2019
Cassandra Crossing/ Truffati o indotti in errore?
La lavastoviglie compatta che lava i piatti in 10 minuti
Microsoft azzoppa Windows Media Player in Windows 7
Facebook vuole unificare Instagram, Messenger e WhatsApp
Windows Lite farà piazza pulita delle ''piastrelle'' nel menu Start
Tutti gli Arretrati


web metrics