Il ransomware che si spaccia per il November Update di Windows



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-11-2019]

cyborg ransomware windows update

Ci sono dei malware che in teoria non dovrebbero avere possibilità di successo e che invece riescono a diventare un pericolo dal quale mettere in guardia gli utenti.

È il caso del ransomware Cyborg che, come hanno scoperto gli esperti di Trustwave, si sta diffondendo in questi giorni spacciandosi per l'ultimo aggiornamento di Windows.

Tutti sanno - o dovrebbero sapere - che gli aggiornamenti di Windows vengono distribuiti tramite Windows Update: in questo modo, infatti, sta raggiungendo gli utenti il November 2019 Update, che porta la versione di Windows 10 a 1909.

Ciò nonostante, qualcuno sta però cascando nella truffa costituita da email che fingono di contenere un generico aggiornamento critico per Windows o, per l'appunto, «l'ultimo aggiornamento di Windows rilasciato da Microsoft» (e un utente distratto potrebbe pensare che si tratti proprio del November Update).

Il testo della email è tutto lì: una breve frase che annuncia la presenza dell'update sotto forma di allegato sul quale cliccare. Questo è un file eseguibile, cui è stata però apposta l'estensione .jpg per sfuggire le scansioni degli antivirus meno accorti e che, naturalmente, non contiene alcun aggiornamento per il sistema ma invece installa il malware.

Il file, una volta avviato, scarica un ulteriore eseguibile - bitcoingenerator.exe - da un account GitHub ora chiuso, ed è questo a contenere il ransomware Cyborg, il quale provvede a svolgere il proprio lavoro come da tradizione.

Inizia a cifrare i file sul computer infettato e lascia una nota sul desktop con la quale chiede il riscatto, promettendo di far avere la chiave per la decifrazione in cambio del pagamento di 500 dollari in Bitcoin.

I ricercatori che hanno scoperto questa nuova minaccia hanno anche rilevato che il database di VirusTotal già contiene 3 versioni di Cyborg, ma hanno anche scoperto che in Rete si può facilmente trovare lo strumento chiamato Cyborg Ransomware Builder.

Grazie a questo software è possibile creare con una certa facilità nuove varianti del ransomware e diffonderle.

Fortunatamente, per difendersi gli utenti di Windows non devono fare altro che affidarsi al proprio cervello: Microsoft non distribuisce mai gli aggiornamenti del sistema operativo via email. Pertanto, ogni messaggio che affermi di contenerne va eliminato senza essere degnato nemmeno d'uno sguardo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

:sbonk: :sbonk: :sbonk:
22-11-2019 23:41

@okCian :lol: :lol: SarÓ la prossima! M'immagino l'utonto che esclama: 'avevo MS Office e non sapevo di averlo, per fortuna ho ricevuto l'email!'!!
22-11-2019 23:13

:malol: :malol: :malol:
22-11-2019 19:29

Per chi voglia farsi due risate in tema SPAM: link
22-11-2019 19:04

Se non fosse illegale e soprattutto immorale nei confronti di chi Ŕ diversamente intelligente, mi verrebbe da lanciare io una campagna di spam. "Gentile utente (fatalitÓ non sappiamo mai come ti chiami ma questo per te non Ŕ mai un problema) La M$ sta per aumentare i prezzi di affitto dell'Office. Paga qui per avere ancora il... Leggi tutto
22-11-2019 19:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come passi maggiormente il tuo tempo online?
Sui social network
Leggendo e scrivendo email
Guardando filmati
Cercando e leggendo informazioni
Giocando online
Leggendo i blog
Sui forum
Ascoltando musica e radio online
Leggendo quotidiani e riviste
Altro (specificare nei commenti)

Mostra i risultati (1903 voti)
Gennaio 2020
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Tutti gli Arretrati


web metrics