2020, l'esordio di una nuova era tecnologica

5G la tecnologia dominante: è l'avvento di una quarta rivoluzione industriale?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-12-2019]

Immagine 5G

Nell'ultima decade il panorama tecnologico ha attraversato numerose trasformazioni e rivoluzioni. Basti pensare che solo dieci anni fa non era possibile prenotare un taxi tramite app, acquistare con la carta o trovare un alloggio last-minute dopo essere già partiti.

Dal 2010 è iniziato un decennio straordinario per la tecnologia e sia i consumatori che le aziende hanno potuto beneficiare di una gamma crescente di nuovi prodotti e servizi. Il lancio del 4G nel 2012, in particolare, ha sbloccato una serie di funzionalità che spaziano dallo streaming mobile alle applicazioni come Uber, Deliveroo e Airbnb e, se alcune tecnologie non si sono rivelate all'altezza delle aspettative, molte altre hanno radicalmente stravolto il nostro modo di vivere e lavorare.

Nell'ultimo decennio la trasformazione tecnologica è andata principalmente in due direzioni: un aumento della mobilità e un potenziamento della connettività. Secondo dynabook, il 5G sarà la tecnologia destinata a dominare il prossimo anno e gli esperti di telecomunicazioni considerano il suo lancio come l'avvento della quarta rivoluzione industriale.

Dal 2020, l'effettiva disponibilità della tecnologia 5G e di telefoni compatibili consentirà agli utenti di vedere questa tecnologia "in azione", provandone le reali potenzialità. Inoltre, il 5G non si tradurrà soltanto in un aumento della velocità di download ma trasformerà radicalmente numerosi settori industriali.

Potenza, connettività e velocità migliorate e latenza minima renderanno il 5G un vero e proprio catalizzatore per l'adozione dell'IoT e per altre innovazioni come cloud ed edge computing, wearable e tecnologia 8k.

Negli ultimi anni, il computing si è spostato sempre più verso l'edge della rete. Affinché 5G, IoT e wearable siano adottati al ritmo previsto, è fondamentale che l'edge rimanga "centrale" per le operations aziendali, grazie alla capacità di offrire un'elaborazione sicura e potente al "perimetro" della rete, riducendo tensione e latenza.

Dal 2020 e nel futuro, il mobile edge computing sarà il punto di partenza per un numero sempre maggiore di soluzioni IoT in ambito business, tecnologia che nonostante i molti progressi ha registrato uno sviluppo inferiore alle aspettative, non esprimendo il suo completo potenziale. Così come hanno fatto notebook e smartphone in precedenza, anche il mobile edge computing darà vita a un ambiente di lavoro totalmente nuovo.

Grazie al 5G l'adozione della tecnologia wearable sarà protagonista del prossimo anno, raggiungendo numerosi settori, tra cui quello dei servizi di emergenza. I responsabili delle decisioni all'interno di polizia, vigili del fuoco e primo soccorso stanno iniziando a riconoscere il potenziale dei dispositivi wearable per aumentare la produttività mobile della forza lavoro e migliorare la sicurezza dei soccorritori e l'assistenza ai pazienti.

"Grazie al mobile edge computing che funge da gateway, i dispositivi wearable e in particolare gli smart glass, come la nostra soluzione dynaEdge AR100 per la realtà assistita, si diffonderanno sempre più in ambito business", ha dichiarato a Zeus News Massimo Arioli, Business Unit Director Italy, Dynabook Europe GmbH. "Secondo una nostra ricerca condotta su un campione di oltre 1.000 manager IT senior di aziende di grandi e medie dimensioni, in Europa l'89% delle società di ingegneria dichiara di essere pronto per l'adozione degli smart glass, rendendo questo settore quello più interessato all'applicazione di questi dispositivi, seguito dall'83% delle aziende di logistica".

Un'altra tecnologia chiave che dovrebbe avvantaggiarsi dalla connettività 5G è l'8K che, oltre alle più ovvie applicazioni nel settore consumer come il broadcasting TV e la fotografia, avrà un impatto considerevole su molti altri aspetti della nostra quotidianità diventando protagonista in diversi ambiti, dal riconoscimento facciale avanzato alla sorveglianza, dalle diagnosi mediche da remoto alle attività di mining.

"Nell'ultimo decennio abbiamo senza dubbio assistito a progressi tecnologici disarmanti e il 5G farà da apripista per la prossima ondata di innovazione", sostiene Arioli. "Anche se probabilmente questi progressi non si concretizzeranno in tempi brevi, siamo sicuri che il 2020 sarà l'esordio di una nuova era tecnologica che rivoluzionerà non solo il nostro modo di lavorare, ma più in generale ogni ambito delle nostre vite".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

Legittimo non essere d'accordo ma ribadisco che, in base alle peculiarità dei sistemi ed agli studi fino ad oggi condotti, risultano assai più pericolosi il 3G ed il 4G che hanno lunghezze d'onda assai più penetranti - sull'ordine dei 3 GHz - rispetto al 5G che si posiziona fra 30 e 300 GHz. Per più penetranti si intende che possono... Leggi tutto
1-3-2020 15:57

vedo e prevedo che in tutte quelle zone dove il segnale è scarso già oggi (tipo quei postacci dove a mala pena arriva un sms) rimarranno senza connessione... ho forti dubbi in merito al fatto che il digital divide diminuisca... i signori gestori si sbatteranno a mettere un'antenna per coprire 4 casette e due capannoni in mezzo alle... Leggi tutto
6-1-2020 12:26

{nico}
Perdonami gladiator ma non sono d'accordo e "l'atteggiamento prudente" sarebbe seguire il principio di precauzione facendo come in belgio: Fatto Quotidiano Inoltre circa l'esposizione non consideri che in una città affollata di condomini, con più antenne (fisiologiche per il 5G), e persone con -almeno- un cellulare a testa,... Leggi tutto
3-1-2020 09:59

Purtroppo, invece, anche in questo caso la scienza non parla chiarissimo ma sono i giornalisti che a volte interpretano i risultati della scienza. Per quanto concerne l'articolo del Fatto linkato e le sue fonti, si può consultare: I “pericoli censurati” del 5G[/url] e il risultato dello studio del... Leggi tutto
15-12-2019 17:36

Esatto, confermo che, siccome il segnale 5G avrà potenze meno elevate del 4G, sarà necessaria una rete assai più capillare di quella del 3G e del 4G per garantire coperture, latenze e velocità. Leggi tutto
15-12-2019 17:04

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come preferiresti controllare la Tv?
Con lo smartphone
Con il tablet
Con i gesti del corpo
Con la voce
Con il pensiero
Con il telecomando

Mostra i risultati (1853 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics