Amazon identifica gli utenti dalle mani



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-12-2019]

amazon mano scansione

Che Amazon non voglia accontentarsi del titolo di "imperatore dell'e-commerce" dovrebbe ormai essere chiaro a tutti, considerati i vari interessi che il gigante ha nei più diversi campi.

In tempi relativamente recenti, poi, Amazon ha deciso di tentare il salto dal virtuale al reale, aprendo i negozi Amazon Go, dei supermercati senza code, né casse, né personale.

I clienti di Amazon Go si identificano attraverso la relativa app, che usano per effettuare la scansione di un codice a barre posto all'ingresso del negozio; in questo modo vengono riconosciuti dal sistema e la spesa viene automaticamente addebitata sul loro conto.

Ora Amazon è pronta ad andare oltre. Stando a un brevetto da poco registrato, l'obiettivo è riuscire a identificare gli utenti tramite informazioni biometriche; nello specifico, dalle loro mani.

Il brevetto descrive la tecnologia usata, che registra le caratteristiche tipiche delle mani di ciascuno - dalle rughe a strutture come vene e ossa - creando in tal modo un profilo univoco e caricandolo in un database.

Il primo utilizzo di questo sistema è evidente: nel prossimo futuro, una volta associato il profilo al proprio account Amazon, nel quale si trovano le informazioni della carta di credito, l'utente potrà pagare semplicemente facendo passare la mano vicino allo scanner che sarà posto nel negozio Amazon Go.

In realtà, nel brevetto non si fa menzione specifica di Amazon Go; anzi, l'invenzione viene descritta come dedicata a «negozi, biblioteche, ospedali e uffici», sebbene l'associazione con i negozi di Amazon stessa sia ovvia e immediata.

D'altra parte, non è difficile immaginare che Amazon intenda concedere l'usa della propria tecnologia a chiunque lo desideri, assumendo in relativo silenzio un ruolo che la renda un elemento indispensabile nelle transazioni economiche sia online sia offline.

Forse arriverà un domani in cui, comprando il pane al forno sotto casa (ammesso che ci sia ancora) pagheremo avvicinando la mano a uno scanner con in bella vista il logo di Amazon.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

La grande caccia ai dati sensibili degli utonti continua e conosce sempre nuove escalation...
6-3-2020 17:55

{osfor}
Abracadabra, passa la mano qua, in un sol istante, il portafoglio si ripulirà...
30-12-2019 13:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Pensi che il carpool dinamico (passaggi a utenti che fanno lo stesso percorso organizzandosi via web o smartphone) sia una buona soluzione per diminuire il traffico e abbassare i costi?
E' una buona idea, a patto che sia sicuro, il costo sia basso e non si debba essere legati ad alcun utente.
Non credo che funzionerà in Italia.
Non ne sono sicuro, ma potrebbe funzionare.
Controllerei le referenze dell'autista designato prima di salire sulla sua auto. Ma utilizzerei il servizio.
Parteciperei volentieri perché è un'ottima idea!
Potrei usufruirne, anche per ridurre l'inquinamento, anche se ho la mia auto. Qualche volta potrei fungere da autista.

Mostra i risultati (1720 voti)
Novembre 2022
Da Intel i processori con gli optional a pagamento
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 novembre


web metrics