Carta d'identità elettronica solo su Windows

La Free Software Foundation Europe contesta il progetto italiano di Carta d'Identità Elettronica: i programmi per accedere alla carta sarebbero proprietari e resi disponibili solo su sistema operativo Microsoft.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-04-2004]

La Free Software Foundation Europe muove alcune critiche di fondo al progetto, promosso dal Ministro Stanca, di Carta d'Identità Elettronica (CIE). Il nuovo documento, affiancato in alcune regioni dalla Carta Regionale dei Servizi (CRS), dovrebbe diventare il mezzo telematico, universale e sicuro, di accesso ai servizi della Pubblica Amministrazione.

L'uso della Carta d'Identità Elettronica (consistente in una smart card e un codice d'accesso) richiede da parte degli enti e dei cittadini l'installazione sui Pc di un modulo software di interfacciamento con la tessera. Finora il Ministero ha diffuso questo modulo per la sola piattaforma Microsoft Windows, senza fornire le informazioni necessarie per portarlo su altre piattaforme.

Non è accettabile che l'accesso ai servizi sia possibile solo per gli utenti di un certo sistema operativo, che oltretutto vincola gli enti pubblici in prospettiva a usare solo software Microsoft.

Per questo motivo la Free Software Fondation Europe chiede di distribuire il programma come software libero e di pubblicare le specifiche di interfacciamento per permettere a organismi e aziende indipendenti di realizzare soluzioni alternative, come hanno già fatto per analoghi progetti di carta d'identità elettronica il Belgio, la Svezia, la Finlandia e l'Estonia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

{Domenico}
Home o Pro? Leggi tutto
25-10-2005 10:26

Marco Sorresina
[FSFE] Carta d'Identità Elettronica: una promessa Leggi tutto
28-4-2004 09:56

Pier Luigi Tolardo
Al momento non... Leggi tutto
21-4-2004 11:06

Mario Chiarini
Carta d'identità elettronica solo su Windows Leggi tutto
21-4-2004 08:13

MAX
CONVENIENZA POCO DEMOCRATICA! Leggi tutto
21-4-2004 00:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1543 voti)
Ottobre 2021
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 ottobre


web metrics