Copia-incolla, e saltano gli omissis

Sensazionale gaffe dell'autorità militare in Iraq: il documento sul caso Calipari, pubblicato sul web zeppo di omissis, svela i suoi segreti con un banale trucco.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-05-2005]

omissis

Il rapporto presentato ieri dall'esercito americano sulla morte del funzionario del Sismi Nicola Calipari, ucciso dal fuoco Usa a Baghad nel marzo scorso, è stato pubblicato sul sito della forza multinazionale in Iraq, zeppo di omissis.

Tra le parti oscurate c'erano i nomi dei soldati yankee che hanno sparato, e quello dell'agente italiano alla guida dell'auto che portava in salvo la Sgrena. Interessanti anche alcuni particolari sulle regole di ingaggio.

Ma tutto il segreto degli omissis era affidato a dei segnacci neri che coprivano le parti interessate del documento pdf con cui il rapporto era stato pubblicato.

Sorpresa: bastava selezionare il testo con un qualunque lettore di file pdf predisposto, copiarlo e incollarlo su un editor testuale, e questo appariva magicamente senza le pecette. Così in poche ore, prima della rimozione del testo dal sito, questi dati segreti hanno fatto il giro del mondo.

Non è stata una fuga di notizie perpetrata volontariamente, né tantomeno un'ardita operazione di hacking: solo l'imperizia del responsabile del sito ha reso possibile questa figuraccia. Per noi, istintivamente contrari ad ogni segreto, solo qualche amara risata.

La guerra si conferma come portatrice di morte, sia il fuoco amico o nemico. E le figuracce dei soldati che la combattono, anche quelli seduti davanti a un computer, non alleviano certo la nostra tristezza, nè la nostra rabbia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Uno degli Anonymous già coinvolto nella vicenda Calipari

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 25)

Sandro
Siamo sicuri che sia una madornale gaffe? Leggi tutto
3-5-2005 09:45

no non lo sanno Leggi tutto
2-5-2005 20:18

Marco
E gli americani lo sanno? Leggi tutto
2-5-2005 20:06

Casella12
bambinoni, forse; ma non bambini Leggi tutto
2-5-2005 18:41

Xander
Formati segreti e proprietari??????? Leggi tutto
2-5-2005 16:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (5611 voti)
Settembre 2019
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Windows 10, errori nel patch Tuesday di agosto
Tutti gli Arretrati


web metrics