Arriva Vista, sugli adesivi

A maggio usciranno i primi PC con la nuova piattaforma Microsoft, solo sull'etichetta. E non è detto che siano realmente compatibili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-04-2006]

Pacco con Vista

Ritardo dopo ritardo, Windows Vista arriverà sul mercato a rate, e comunque non prima del 2007. Come abbiamo già detto, sarà privo di decine di innovazioni annunciate e poi perse per strada. Ma i produttori di hardware non stanno più nella pelle.

In realtà, molti di loro avevano già predisposto la loro politica di vendita, interamente basata sul nuovo prodotto di Redmond, e queste dilazioni li stanno mettendo un po' in crisi. Per questo hanno accettato di buon grado di fare pubblicità gratuita allo zio Bill: a maggio usciranno i primi PC Windows Vista Capable.

Queste macchine avranno Windows Vista solo sull'adesivo, mentre dentro continueranno ad avere il vecchio XP. L'unica caratteristica distintiva sarà una dotazione di risorse sufficienti a far funzionare il nuovo sistema operativo (quando questo sarà disponibile).

Ma c'è una complicazione: pare che l'adesivo non garantisca il perfetto funzionamento col nuovo ambiente Microsoft. Secondo il Seattle Times, le specifiche che meritano l'adesivo sono quelle minime per far funzionare il sistema operativo base, senza le caratteristiche grafiche sbandierate in ogni dove. Tira aria di fregatura, nei negozi di hardware.

Sono proprio i marketing-men di Microsoft a chiarire la questione, invitando chi vorrà "godere appieno dell'esperienza di Windows Vista" ad acquistare macchine un po' più potenti di quelle che, a stento, hanno ottenuto l'adesivetto. Solo nei prossimi mesi, infatti, verranno rilasciate le specifiche per la piena compatibilità.

Comunicazione ingannevole? Non sarebbe la prima né l'ultima volta. Le vere perplessità sono però altre: chi usa da anni sistemi liberi non capisce perché gli utenti dovrebbero cercare compatibilità con un software destinato, nelle intenzioni del produttore, a cambiare il concetto di libertà di utilizzo del mezzo informatico.

Piuttosto che cercare un falso supporto di futuristici sistemi, sarebbe meglio informarsi su cosa sarà permesso fare sulle nuove piattaforme proprietarie. Non sarebbe una cattiva idea verificare sulla nuova macchina la presenza del Trusted Platform Module, meglio noto come Chip Fritz, cuore pulsante del sistema Palladium.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Bah, io cercher˛ solo di tenermi il mio pc sano il pi¨ a lungo possibile...
13-4-2006 12:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Di quale generazione fai parte?
Generazione silenziosa: i nati tra gli anni '20 e gli anni '40 del XX secolo
Baby boomers: i nati tra gli anni '40 e l'inizio degli anni '60 del XX secolo
Generazione X: i nati tra gli anni '60 e l'inizio degli anni '80 del XX secolo
Generazione Y (o Millennials): i nati tra gli anni '80 del XX secolo e il 2000
Generazione Z: i nati dal 2000
Generazione Alpha (o Screenagers): i nati dal 2010

Mostra i risultati (2672 voti)
Gennaio 2021
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Un'opera da fantascienza costruita a tempo di record per scopi militari
Ho-mobile ammette la violazione dei dati dei clienti
Dicembre 2020
Il sito che svela quali tracce lasci quando navighi nel web
Zoom, arrivano l'email e il calendario
Spid creepshow, la sospensione
Windows 10, Cpu al 100% e molti problemi dopo l'ultimo update
Pirati che usano satelliti militari per comunicare e come ascoltarli
Google, i disservizi mostrano tutta la fragilità della tecnologia
CentOS, c'è un successore
La gabbia per il router che elimina le radiazioni elettromagnetiche
Falla spettacolare negli iPhone
La storia segreta di un gioiello scientifico
Microsoft brevetta la tecnologia per eliminare le riunioni inutili
Tutti gli Arretrati


web metrics