Sulle Tlc Bersani non può dare lezioni

Oggi Bersani dà lezioni agli industriali sulle Tlc, ma solo ieri appoggiava Colaninno e la sua Opa scaricadebiti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-03-2007]

Bersani, ministro delle attività produttive del governo Prodi, in questi giorni è prodigo di lezioni e giudizi severi agli imprenditori italiani e alle banche rispetto alle questioni delle telecomunicazioni che vedono lo stato svizzero, attraverso Swisscom, acquistare Fastweb e l'annuncio di Tronchetti Provera di essere pronto a vendere la sua quota di controllo di Telecom a chiunque la paghi bene, perfino ai discussi miliardari russi.

Peccato che il Bersani che oggi rimprovera gli imprenditori italiani di non essere all'altezza della sfida dell'economia globale e chiede alle banche italiane di subentrare per senso di responsabilità a Tronchetti, sia lo stesso Bersani che sei anni - fa sempre nello stesso incarico nell'allora governo D'Alema - sosteneva a spada tratta l'Opa di Colaninno su Telecom Italia, che scaricava su Telecom Italia sessantamila miliardi di lire di allora, che son gli attuali quasi 40 miliardi di euro di debito, per la gioia dell'Unipol, del suo manager Consorte, oggi indagato e delle banche italiane.

Quindi l'unico che oggi non può dare lezioni a industriali e banchieri italiani, che pure le meritano, è proprio Bersani.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (3)

{BILL GATES}
Bersani o D'Alema ? Leggi tutto
20-3-2007 19:58

{utente anonimo}
Capitalisti straccioni Leggi tutto
20-3-2007 09:46

{ken}
utilita' Leggi tutto
17-3-2007 19:12

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La rete ha reso famosi due personaggi per certi versi simili anche se molto diversi: secondo te chi è il più grande?
Julian Assange. Prende informazioni dalle grandi aziende e dai governi e le rende pubbliche gratuitamente. È stato accusato - tra le altre cose - di terrorismo.
Mark Zuckerberg. Prende informazioni e dati personali e li vende alle grandi aziende e ai governi. È diventato l'uomo dell'anno.

Mostra i risultati (1923 voti)
Luglio 2020
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Tutti gli Arretrati


web metrics