Le parrocchie sono in rete, ma senza sito

Un'inchiesta dell'associazione dei webmaster cattolici rileva che, sebbene la maggioranza delle parrocchie italiane sia connessa a Internet, poche hanno un proprio sito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-05-2007]

precooked

Connesse alla rete ma ancora senza sito: questo è il quadro che emerge da un'indagine sul rapporto tra Internet e le parrocchie italiane commissionato dalla WeCa, l'associazione dei webmaster cattolici, resa nota nel convegno nazionale dell'associazione svoltosi a Perugia nei giorni 17-18-19 maggio.

La ricerca è stata condotta nel periodo marzo-aprile 2007 con più di milletrecento interviste ad altrettanti parroci italiani selezionati in base alla dislocazione territoriale e alla popolazione della parrocchia.

In quasi l'86% delle parrocchie italiane c'è un computer e il 70% di esse dispone di una connessione Internet, utilizzata per vari scopi. Il 61,7% delle parrocchie ha un indirizzo di posta elettronica. Questo nonostante l'età piuttosto avanzata della maggior parte dei parroci italiani: quasi il 50% di essi ha più di sessant'anni ma lo scarto tra parroci giovani e anziani nell'uso di Internet è limitato.

Al contrario poche parrocchie, solo il 16%, sono titolari di un sito. Sono soprattutto le parrocchie del Sud ad avere un proprio sito; del resto, il computer è maggiormente diffuso proprio al Sud.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Hei Silent calma! Leggi questo Invito tutti a rimettere dentro le sciabole. :wink: Leggi tutto
30-5-2007 10:03

Ma come perché?! Hanno le tivù di stato gratis che si prostrano ai loro piedi ad ogni scoreggia che fanno, perché dovrebbero spendere denaro per siti internet che, magari, potrebbero diventare coraggiosi e mettersi contro la curia vescovile o comunque contro i vertici? Hai un'idea di come sia complessa la Chiesa di Roma? Non è quella che... Leggi tutto
29-5-2007 19:30

Giusto Silent, infatti la discussione era un'altra Hai ragione, ma il mio dubbio è "perchè non ce l'hanno?" Hanno i mezzi, perchè non li sfruttano a fondo? Il resto era OT :wink:
29-5-2007 17:50

Invito tutti a rimettere dentro le sciabole. La pluralità e internet dovrebbero essere sinonimi o sbaglio? Se le comunità religiose vogliono partecipare alle chiacchiere che passano di qui che male c'è? Io sono contrario solo alle invazioni di banda operate da Radio Maria. Il principio "libera chiesa in libero internet" non ha... Leggi tutto
29-5-2007 17:27

Ebbene mi hai scoperto :!: Sono un satanista :twisted: e un terrorista :blackhumour: Giusto per la cronaca... la gente segue Maria de Filippi, il Grande Fratello e non so quale altro programma culturale (in prevalenza). Credo che non facciano bene neanche questi ma meglio che vedersi le lunghe e noiose introduzioni al bene che la... Leggi tutto
23-5-2007 10:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo approccio con la tecnologia?
La ostacolo con tutte le mie forze: porta solo guai, inquinamento, distruzione e guerra. Il mio stile di vita ideale e' quello degli Amish della Pennsylvania.
Sono poco interessato, uso le macchine al minimo indispensabile, e solo per l'utilizzo pratico. Per esempio, uso il telefono per comunicare, l'auto per muovermi sulle lunghe distanze e il computer per fare strani calcoli elaborati.
La tecnologia non e' buona o cattiva, essa si limita a fornirci degli strumenti piu' potenti. Se vengono usati a fin di bene o male, il merito o la colpa sono solo nostri.
Amo circondarmi di macchinette che fanno cose fino a ieri impensabili. Essere aggiornato e' per me un sottile godimento, per certi versi una piacevole dipendenza.

Mostra i risultati (4099 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 giugno


web metrics