Niente iPhone per la Francia

Apple preferisce perdere il mercato francese piuttosto che vendere iPhone non bloccati: il Codice dei Consumatori d'oltralpe vieta di vendere un prodotto e un servizio legati insieme.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-10-2007]

Foto di Dan Shirley

La Francia potrebbe trovarsi a essere l'unico paese europeo in cui l'iPhone non sarà venduto, oppure l'unico in cui l'iPhone sarà venduto senza il legame esclusivo con un operatore.

Per dirla con le parole di un collaboratore di Didier Lombard, amministratore delegato di France Telecom: "Il rischio che affrontiamo questa settimana è che Apple faccia una croce sulla Francia. Abbiamo un piano B. C'è ancora una possibilità che avremo l'iPhone, ma siamo molto vicini al limite". Il rischio, insomma, è reale.

L'intera situazione sembra nascere dalla fretta che ha spinto France Telecom e Apple a firmare un contratto prima che quest'ultima si rendesse conto di una particolarità francese: il Codice dei Consumatori in sostanza vieta di vendere un prodotto e un servizio legati insieme. Proprio come avviene per l'iPhone, insomma, dove l'unico operatore utilizzabile è quello scelto in esclusiva da Apple.

Il problema si pone quindi per Orange, la società del gruppo France Telecom che ha firmato il contratto con Apple, e per Apple stessa, la quale deriva una parte dei propri incassi da una percentuale sul costo del traffico telefonico. Se l'iPhone dovesse essere venduto senza il legame con l'operatore, addio incassi.

I dirigenti di Apple non vorranno che la Francia diventi la "zona franca" in cui comprare iPhone liberi, e sembrano pronti a rinunciare all'intero mercato d'oltralpe pur di non rischiare in questo senso.

Secondo Orange la questione è anche tecnologica: "Oggi, Apple ha un problema di sicurezza con l'iPhone. Non è in grado di garantire l'esclusiva di questo telefono a un operatore".

Si stima inoltre che siano diverse migliaia gli iPhone già manomessi dagli hacker in Europa, in parte messi fuori uso dall'ultimo aggiornamento software nonostante il non trascurabile esborso fatto dai loro proprietari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Ottimo esempio Leggi tutto
10-10-2007 13:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai installando un'applicazione. Cosa fai quanto compare il contratto di licenza?
Lo leggo attentamente e poi faccio click su “Accetto”
Do un sguardo al testo e poi accetto
Dipende dall'applicazione. A volte leggo il contratto di licenza
Non leggo mai il contratto di licenza. È davvero indispensabile?
Leggo il contratto di licenza dopo aver installato l'applicazione

Mostra i risultati (1239 voti)
Agosto 2020
Rassegnatevi, il nuovo Edge non si può disinstallare
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics