Saremo identificati dallo scheletro

Ideato un sistema che riconosce i soggetti grazie a una scansione della struttura ossea: si potrà essere identificati a distanza senza nemmeno accorgersene.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-02-2008]

Immagine dal brevetto, scansione dello scheletro

Il riconoscimento tramite impronte digitali, la scansione dell'iride o gli altri sistemi di rilevamento dei dati biometrici attualmente in uso non sono perfetti in quanto possono essere falsati; se però ci si ostina a cercare un metodo a prova di idiota per riconoscere la gente, ecco pronta l'identificazione dello scheletro.

Un nuovo brevetto propone un "sistema per identificare un individuo" ricevendo i dati relativi ad"almeno una porzione dello scheletro di almeno un individuo".

In pratica un fascio di microonde viene emesso, rimbalza sullo scheletro del soggetto e poi viene ricatturato; i dati così raccolti vengono utilizzati per creare un'immagine della struttura ossea. Quest'immagine verrà poi confrontata con un database di scheletri che potrà naturalmente contenere anche altri dati come il nome, l'indirizzo, il numero di telefono e via di seguito.

Il bello è che l'identificazione viene considerata più sicura rispetto ai metodi tradizionali; inoltre non è nemmeno necessario avvicinarsi fisicamente all'individuo da identificare. Gli ideatori di questo sistema ne ipotizzano l'uso negli aeroporti e dovunque siano attualmente in uso le misure di sicurezza tradizionali: per garantire o vietare l'accesso a una struttura o per identificare i terroristi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sbloccare l'iPhone col battito cardiaco

Commenti all'articolo (5)

Database degli scheletri?
15-3-2008 14:03

mi rassicura il fatto che passeggiando io sono trapanato continuamente da microonde...
14-3-2008 22:30

Giòà dovremmo chiederlo a Matteo Schiavini. Lui parla di poca sicurezza di questo strumento. Qualcuno di Voi del forum sà la sua mail?? Magari se nn legge questo messaggio lo contattiamo direttamente. Ma dubito che qualcuno mi risponderà :roll:
14-3-2008 18:37

domanda: ma come si fa a falsare il riconoscimento dell' iride?cpl trapianto delle cornee? :shock: se è così, capisco che negli USA si faccia tutti i giorni come da noi si faccia la manicure ma .. suvvia!
15-2-2008 18:51

{lupopz}
al solito Leggi tutto
14-2-2008 13:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lì a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo però approvò il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiutò il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1918 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 dicembre


web metrics