Un robot volante per sorvegliare Miami

La polizia di Miami-Dade utilizzerà un piccolo robot volante per garantire dal cielo la sicurezza dei cittadini.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-04-2008]

Un robot volante aiuterà la polizia di Miami

La polizia di Miami-Dade potrà contare presto sull'aiuto di un "paio di occhi supplementari", come dice il portavoce del dipartimento Juan Villalba: quelli di un drone costruito da Honeywell International capace di volare senza pilota e adempiere a compiti di sorveglianza e ricognizione.

Il robot può decollare e atterrare in verticale, pesa poco più di 6 Kg e può essere riposto in uno zaino; l'idea è di usarlo in situazioni che prevedono la presenza di ostaggi o "soggetti barricati".

Prima che questo sistema entri in funzione, però, occorrerà avere l'approvazione dalla Federal Aviation Administration; d'altra parte, l'interesse in questo genere di tecnologia è così elevato negli Stati Uniti (che già hanno utilizzato sistemi analoghi in zone di guerra) da far pensare a molti che l'ok definitivo non si farà attendere a lungo.

Tuttavia un portavoce della stessa Faa ha sollevato questioni riguardanti la sicurezza: "Non vogliamo che uno di questi cada sul parabrezza della nonna mentre sta andando a fare la spesa".

Inoltre c'è chi teme per la privacy, come il direttore della American Civil Liberties Union in Florida, Howard Simon: se già la presenza di telecamere di sicurezza non è gradita a molti, un apparecchio di questo tipo può far arrabbiare molta gente.

"Lo sviluppo tecnologico può essere usato dalle forze dell'ordine in un modo che aumenta la sicurezza pubblica, ma ogni progresso della tecnologia contiene anche un'ulteriore erosione della privacy", conclude Simon.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (2023 voti)
Ottobre 2020
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Tutti gli Arretrati


web metrics