Zio Bill e il bollettino OGA fantasma

L'ultimo Office Genuine Advantage di Microsoft sarebbe stato rilasciato "inavvertitamente".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-04-2008]

Francamente si fatica un po' a comprendere come mai a Redmond ci si interroghi sul perché la figura del colosso internazionale si stia progressivamente degradando nell'immaginario collettivo; il fatto è che non riuscendo ad avere una percezione sufficiente dell'azienda e dell'estensione dei suoi interessi, ciò che rimane è l'immagine di uno Zio Paperone avaraccio inveterato perennemente alle prese con i tentativi infruttuosi di una Banda Bassotti che alla fin fine assume l'aspetto di un'associazione di scaramacai venata di romanticismo.

Da qui i sorrisetti di compatimento e gli sberleffi quando una qualsiasi delle iniziative economiche del gigante di Redmond subisce qualche intoppo o proprio non va a buon fine, si tratti dell'ennesimo bug dei sistemi operativi o della crescita incredibile della concorrenza poco importa; e c'è anche da dire che Microsoft ci mette del suo a dare di sé un'immagine di scarsa simpatia oltre che di dubbia affidabilità.

Così, in tema di Service Pack, dopo le più recenti "disavventure" di Windows Vista e i suoi incoercibili riavvii e l'incompatibilità di alcuni driver, è ora la volta del conflitto tra SP1 con Adobe Audition, dovuto al Data execution Prevention (DEP); ma le disavventure non restano limitate a Vista, che dopo tutto è un sistema operativo immesso sul mercato per questioni di budget piuttosto che per necessità.

Così l'ultimo OGA rilasciato il 15 aprile col numero KB949810 attraverso il servizio WSUS (Windows Server Update Service) avrebbe dovuto interessare unicamente il Cile, L'Italia, la Spagna e la Turchia e soltanto ai fini della verifica della genuinità delle installazioni della suite per ufficio nei suddetti paesi.

Invece l'aggiornamento, notificato come "critico" in termini di sicurezza, è stato distribuito universis orbis e pare abbia mandato in tilt, non solo nei paesi destinatari, un sacco di programmi regolarmente acquistati e perfettamente in regola con le restrizioni che strapagati informatici americani e non continuano ad inventarsi alla ricerca della blindatura perfetta delle ricchezze dello Zio.

E' vero che il malfunzionamento di una suite da ufficio non è grave quanto quello di un intero sistema operativo, tuttavia la cosa ha sicuramente avuto un impatto negativo in termini di costi, aziendali e non per gli utilizzatori, ma anche -e gravissimi- per il produttore del software; e ciò indipendentemente dalla prontezza con la quale siano state approntate patch e assistenza per la clientela.

Del tutto inescusabile pare poi la leggerezza con la quale a Redmond sembra trattino la questione; ma evidentemente, dei semplici consegnatari di un programma che costa centinaia e centinaia di euro non hanno neppure il dritto di ricevere scuse e magari un simbolico risarcimento, buono giusto per salvare almeno la faccia del patron con tutti quelli che facciano finta di crederci.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

bisogna usare metodi di sicurezza per la patch di sicurezza Leggi tutto
24-4-2008 21:01

Da tempo ho l'abitudine di non installare mai nulla degli aggiornamenti di Windows & Co' senza aver lasciato passare un po' di tempo per vedere se e quali problemi le patch creino. Per quanto siano definite critiche, rarissimamente il pericolo è davvero immediato. Soprattutto se poi si utilizza il computer con la dovuta attenzione... Leggi tutto
24-4-2008 15:12

Amico, questo è giusto per i programmi normali che intalli da CD o quelli che scarichi coscientemente da internet e gli aggiornamenti manuali. I VIRUS mica ti chiedono il permesso, e sono essi stessi programmi. E funzionano benissimo senza licenza, tranne quella di fare danni. Ma se imposti gli aggiornamenti automatici di Windows, ti... Leggi tutto
24-4-2008 02:18

{utente anonimo}
l'installazione richiede una conferma Leggi tutto
23-4-2008 11:20

Windows Genuine Advantage Leggi tutto
23-4-2008 08:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecnologie ti sembra la più rivoluzionaria?
1. Stampa 3D: le piccole stampanti possono sostituire le grandi fabbriche, risparmiando anche sui materiali.
2. Macchine CNC: lavori di qualità, un tempo appalto degli artigiani, ora sono disponibili a tutti.
3. Genomica avanzata: conoscere il genoma significa avere medicine più efficaci e comprendere meglio il mondo.
4. Controllare i dispositivi col cervello: una nuova speranza per quanti hanno perso la mobilità, parzialmente o completamente.
5. Robotica avanzata: automatizzare i lavori pericolosi o che richiedono attenzione costante aumenta la sicurezza.

Mostra i risultati (1345 voti)
Maggio 2021
TIM, parte da Trento l'addio al rame in favore della fibra
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Windows 10, arriva l'Eco Mode per far tornare scattante il Pc
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 maggio


web metrics