Motociclista arrestato per un video su YouTube

Aveva pubblicato un video in cui compiva acrobazie pericolose ad alta velocità. Passerà tre mesi al fresco e non potrà guidare per i prossimi due anni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-10-2008]

Motociclista arrestato YouTube acrobazie Ferenci

Qualche giorno fa, un automobilista inglese che stava percorrendo la A422 tra Banbury e Brackley notò un motociclista che compiva esibizioni pericolose lungo la stessa strada. Allarmato, prese il numero di targa e contattò la polizia.

Gli agenti risalirono al ventottenne Sandor Ferenci il quale candidamente chiese: "Siete qui per il video su YouTube?".

La polizia scoprì così che le esibizioni di Ferenci erano state filmata da un amico: Ferenci con la propria moto impennava, compiva acrobazie e correva a 130 miglia all'ora (più di 200 chilometri orari). Il tutto provato grazie a YouTube.

Il giudice Terence Maher lo ha condannato per aver compiuto "manovre folli e irresponsabili a velocità considerevole".

Ora Ferenci si trova in prigione per "guida pericolosa" e ci resterà per altre 12 settimane; quando uscirà non potrà guidare per due anni, e prima di poter tornare a bordo di un veicolo come guidatore dovrà superare un esame.

Gary Bell, avvocato di Sandor Ferency, sostiene che il proprio cliente ora sia davvero pentito: avrebbe letto la storia di un bambino morto a causa di un incidente motociclistico e avrebbe finalmente capito le possibile conseguenze delle sue azioni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

{Pietro}
E' vero... Leggi tutto
21-10-2008 10:11

Il fatto che mi ha colpito non è che in inghilterra ci sia un deficiente che fa queste cose, ci sono anche da noi, ma che "un giudice l'ha condannato" e "adesso è in prigione" ... ecco ! ... questo da noi non c'è. E questo mi fa tristemente meditare quale società abbiamo contribuito a far crescere...
21-10-2008 09:45

{utente anonimo}
poverino... Leggi tutto
21-10-2008 05:15

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la cosa peggiore per un programmatore?
La modifica delle specifiche
I clienti
Debuggare
Scrivere documentazione
Il codice scritto da altri
La fase di test

Mostra i risultati (3831 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 agosto


web metrics