Si chiude con un'assoluzione il caso dei bollini Siae

I contrassegni pretesi dalla Siae sono illegittimi: il tribunale di Cesena ha prosciolto l'imprenditore accusato di aver venduto Cd senza bollino.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-11-2008]

Sirotti Gaudenzi Siae bollino assolto

Karl Josef Wilhem Schwibbert è stato assolto dopo quasi nove anni. Se il nome non dice niente ai più, forse qualcuno ricorderà più facilmente la vicenda dei bollini Siae, che la Società vorrebbe veder applicati su ogni supporto di registrazione ma che sono già stati dichiarati illegittimi sia dalla Corte di Giustizia europea in Lussemburgo, sia dalla nostra Corte di Cassazione.

L'Europa si era espressa contro i bollini un anno fa, nel novembre del 2007, dichiarandoli contrari alle normative comunitarie: prima dell'introduzione di una "normativa tecnica" (qual è il contrassegno Siae) occorre infatti notificare il progetto legislativo alla Commissione Europea, cosa che non è mai stata fatta.

La Corte di Cassazione nei mesi scorsi aveva posto la sentenza Schwibbert emessa dalla Corte di Giustizia della Comunità europea a fondamento del principio in base al quale sono inapplicabili le norme penali che prevedono l'obbligatorietà del bollino SIAE. Con numerose sentenze, a partire dallo scorso febbraio, la Cassazione ha dichiarato assolti tutti gli imputati per reati in cui era prevista una sanzione a fronte della mancata apposizione del bollino (anche se nessuna di queste sentenze di Cassazione erano riferite espressamente a Schwibbert, al contrario di quella della Corte di Giustizia europea).

Karl Josef Wilhem Schwibbert, titolare della società KJWS (l'Internet provider che ha sede a Pievesistina di Cesena) era stato accusato di aver commercializzato Cd contenenti immagini d'opere d'arte privi del contrassegno Siae. La Procura della Repubblica aveva poi aggiunto nuove contestazioni a quelle originarie.

Il 5 novembre il Giudice Barbara De Virgiliis del Tribunale di Cesena ha assolto l'imprenditore cesenate anche da queste ultime contestazioni, accogliendo le richieste del suo difensore (l'avvocato Andrea Sirotti Gaudenzi) e utilizzando la formula dell'articolo 129 del Codice di procedura penale: con sentenza predibattimentale si è ritenuto che non ci fossero gli estremi per configurare alcun reato.

Il Tribunale di Cesena ha inoltre stabilito che lo Stato italiano e la Siae dovranno far fronte anche alle spese relative al procedimento svoltosi dinanzi alla Corte del Lussemburgo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

E i danni? Leggi tutto
7-11-2008 07:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi trend dominerÓ maggiormente il mercato dell'Information & Communication Technology nei prossimi due anni?
Cloud Computing
Mobility
Virtualizzazione
Sicurezza e Risk Management
Energy Efficiency
Business Intelligence
Big Data

Mostra i risultati (1385 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics