Il Veneto passa all'open source

Entro il 2012 in Veneto verranno utilizzati soltanto formati aperti per garantirne l'accessibilità.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-01-2009]

Veneto passa al software libero open source

Il Consiglio Regionale del Veneto ha deciso di passare al software libero. Con una delibera di fine novembre è stata approvata una norma "in materia di pluralismo informatico, diffusione del riuso e adozione di formati per documenti digitali aperti e standard nella società dell'informazione".

Ci si pone quindi come obiettivo di utilizzare software open source riducendo la spesa pubblica. La norma riguarda sia gli enti pubblici che quelli privati nella cui gestione sia coinvolta la regione Veneto.

Qualora si ritenesse necessario adottare software proprietario, occorrerà motivare la scelta spiegando in maniera dettagliata perché non si sia potuto utilizzare il sotware libero.

Il passaggio, considerando i tempi per l'adeguamento degli strumenti e l'addestramento del personale, è previsto entro 3 anni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Beh, tecnicamente sì nel caso medio, ovvio che se chiedi a Novell di prepararti una versione ad hoc della sua distro allora potresti finire a pagare di più... Sono balle che le licenze non costano alle aziende, microsoft ad esempio è vero che fa prezzacci per le corporate ma una volta che ti entra in azienda ti impone il costante... Leggi tutto
9-2-2009 22:17

Quindi in totale costa meno, giusto? Leggi tutto
8-2-2009 23:09

Si tenga conto però mica tutto quello che gira attorno all'opensource è gratis! Novell, Redhat fanno assistenza a pagamento, formano il personale e corrono in soccorso delle aziende che pagano contratti di formazione e assistenza. Esattamente come Microsoft.
8-2-2009 21:41

Io ero privato. Ma anche un'azienda ha assistenza solo se la paga a parte, come appunto assistenza. (e slo stesso potrebbe fare -volendo- un privato). Es. se voglio che qualcuno m'imposti un nuovo database, dvo pagare questo qualcunosia che io sia n privato sia che io sia un'azienda. Quella che non viene fornita è l'assitenza... Leggi tutto
23-1-2009 14:39

ma te lavoravi in un azienda? o era una licenza privata? capisco che il privato venga bistrattato, ma un azienda ha il supporto che riesce a permettersi. alza il telefono e un consulente o qualche appaltatore corre in aiuto. comunque mi son espresso male: volevo dire microsoft forma il personale (in un modo o nell'altro), open office... Leggi tutto
23-1-2009 13:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In che anno hai comprato il tuo primo tablet?
2010
2011
2012
2013
2014
Non ho mai comprato un tablet.
Lo comprerò quest'anno.

Mostra i risultati (2590 voti)
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 novembre


web metrics