Microsoft finanzia una fondazione per l'open source

La Codeplex Foundation vuole potenziare lo scambio di codice tra aziende e comunità open source. "Sarà assolutamente indipendente" giura Microsoft.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-09-2009]

Microsoft Codeplex Foundation open source

La sua missione è "rendere possibile lo scambio di codice e la comprensione tra le aziende del software e le comunità open source", il suo nome è Codeplex Foundation e il suo finanziatore iniziale è Microsoft.

Un simile abbraccio elargito da Microsoft all'open source suona quantomeno strano, ma ci sono alcune distinzioni da precisare.

Innanzitutto la Fondazione appena costituita, per quanto finanziata da Redmond, precisa di non essere in alcun modo legata a Microsoft nelle proprie scelte (che non si concentreranno su un singolo progetto ma abbracceranno un ampio spettro di possibilità) e assolutamente indipendente: il che significa, soprattutto, che quanto Codeplex farà non indicherà necessariamente un cambio di politica da parte dei creatori di Windows.

"Abbiamo deciso di donare un milione di dollari per aiutarla nel suo primo periodo di attività" - ha spiegato Bill Staples, dirigente di Microsoft e coinvolto nel CdA della Fondazione - ma "è importante notare che la fondazione è e sarà completamente libera di decidere".

Inoltre, sebbene il consiglio di amministrazione che per ora gestisce l'organizzazione no profit sia composto soprattutto da uomini di Microsoft o vicini a essa (Sam Ramji, che lascerà l'azienda il 25 settembre, è il Presidente ad interim), tra 99 giorni sarà nominato un nuovo consiglio di amministrazione, in cui bisognerà vedere quale peso avranno gli uomini di Redmond.

L'indipendenza del neonato organismo sarebbe stata forse più evidente se non avesse scelto di portare proprio il nome del servizio di hosting per progetti open source gestito proprio da Microsoft: le due cose non sono legate, ma l'omonimia non aiuta certo a capirlo.

Interessante è notare come nel Consiglio di Amministrazione provvisorio della Codeplex Foundation ci sia anche Miguel de Icaza, creatore del progetto Gnome, mantainer di Mono e vicepresidente di Novell, da tempo guardato con sospetto da una parte della comunità open source per le sue posizioni considerate troppo vicine a Microsoft.

Già si stanno sollevando le critiche di chi teme che Microsoft voglia imporre una propria particolare visione dell'open source e pugnalare alle spalle quei progetti cui sta apparentemente tendendo la mano.

Si tratta, tuttavia, di processi alle intenzioni: occorrerà lasciar operare la Fondazione prima di poter giudicare positivamente o negativamente la sua nascita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

Google preferisce vendere i servizi piuttosto che i prodotti ed ha fatto miliardi, ma Microsoft nel passato a venduto prodotti ed ha incassato miliardi ed ecco perchè a Redmond sono diffidenti dal businees basato solo su profitti derivanti da vendita di servizi. Un solo milione di dollari è un investimento risibile visto che ancora non... Leggi tutto
14-9-2009 17:12

Stallman ci ha preso. Non demonizziamo ogni azione intrapresa da Microsoft solo perché l'ha intrapresa lei. E' vero, in qualità di società a fini di lucro, non fa azioni senza obiettivi commerciali, ma non è detto che tali fini debbano necessariamente scontrarsi con la filosofia Open Source, anche perché il futuro dell'informatica sembra... Leggi tutto
14-9-2009 12:05

Vediamo anche se cambia la licenza (favorevole alla Microsoft) con cui devi registrare i tuoi programmi e vediamo anche se cambia l'atteggiamento verso l'Open visto il loro ultimo Open-XML !!! :roll: :umpf: :ko: Ciao Leggi tutto
14-9-2009 10:12

{paolo del bene}
ne ho già parlato con Richard Matthew Stallman. la mia visione è la seguente: to donate money from a company who develops non free software, to free software, it is not a good thing, la risposta di Richard Matthew Stallman è la seguente: I disagree with you. It is good when they fund and develop free software. What we must resist... Leggi tutto
14-9-2009 06:42

{pippolo}
Timeo Danaos et dona ferentes Leggi tutto
14-9-2009 01:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5458 voti)
Settembre 2019
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Bug negli iPhone, ritorna il jailbreaking
Windows 10, errori nel patch Tuesday di agosto
Tutti gli Arretrati


web metrics