I peggiori spammer adesso stanno in Asia e Sud America

Il diffondersi della banda larga ha favorito la nascita di nuovi produttori di email-spazzatura.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-11-2009]

Symantec spam Asia Sud America Giappone

I nuovi signori dello spam stanno nelle zone dell'Asia continentale che si affacciano sul Pacifico, in Giappone e in Sud America: da queste zone proviene il 45% di tutta la posta indesiderata contro il 28% prodotto nella zona Emea (Europa, Medio Oriente, Africa) e il 20% originato in Nord America.

I dati provengono da Symantec che, per quanto riguarda la percentuale di spam rispetto al totale dei messaggi di posta elettronica, è sostanzialmente d'accordo con Kaspersky: l'87% delle email spedite in tutto il mondo è spazzatura.

La vera novità sta nell'origine di tutti questi messaggi indesiderati: nel 2008 il 44% di essi proveniva dall'Europa e il 35,1% dall'America del Nord; l'avanzata dell'Asia e del Sud America è storia davvero recente.

Secondo Symantec la spiegazione di questo mutamento va cercata nella crescente disponibilità di connessioni a banda larga in questi paesi: anche se gli Stati Uniti restano la singola nazione in testa alla classifica dei produttori di spam (con il 18%), al secondo posto troviamo il Brasile (14%), seguito poi dal Vietnam a pari merito con l'India (5%).

Gli argomenti delle email variano a seconda dei destinatari: per esempio i messaggi di phishing in italiano, francese e spagnolo riguardano più che altro offerte di servizi bancari mentre pare che in Cina abbia più successo lo spam legato all'e-commerce.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Liberarsi della posta indesiderata con Gmail

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Come no? http://oreilly.com/catalog/9780596007324 Spam Kings e poi http://netsecurity.about.com/od/readbookreviews/fr/aabr0206.htm Spam Cartel In inglese ovviamente, spero che te la cavi. Leggi tutto
16-11-2009 11:57

Che sappia io solo libri tecnici, al massimo l'introduzione può dirti che lo spam è carne in scatola! :lol: Ciao Leggi tutto
14-11-2009 19:46

c'è un libro, u link, un qualcosa che (abbastanza sinteticamente) ricostruisca la storia e la matta della spam dagli inizi ad oggi? grazie anticipate. ciao
14-11-2009 12:44

No, da più di una decina d'anni sono tutti in Africa, Asia e Sudamerica, ma usano dei server d'appoggio (un po dappertutto nel mondo) per reindirizzare lo spam in ogni paese. Questo rende difficilmente localizzabile dove sono :wink: Ultimamente però fanno percorsi più brevi. Ciao Leggi tutto
13-11-2009 22:22

Cristo, sembro un analfabeta quando scrivo!!! Qualcuno ha una tastiera usata da darmi ? :lol:
13-11-2009 10:33

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è lo strumento di informazione di cui ti avvali di più?
I media tradizioniali (Tv, radio, stampa, ecc.)
Internet, soprattutto i siti autorevoli (Repubblica, Corriere, ecc.)
Internet, soprattutto i siti indipendenti o di controinformazione
Internet, soprattutto i social network (Twitter, Facebook, ecc.)
Non mi fido di nessun media e credo solo a quello che vedo

Mostra i risultati (3050 voti)
Settembre 2020
L'aggiornamento che rallenta e surriscalda i Chromebook
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Tutti gli Arretrati


web metrics