Mille euro a chi segnala un sito porno

La Cina offre una ricompensa a chi segnala un indirizzo da includere nel firewall che isola il Paese.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-12-2009]

Quasi mille euro - per la precisione, 987 - per ogni segnalazione: è questa la ricompensa che il Centro sulle informazioni illegali in Internet, istituito in Cina, corrisponde al primo che segnala un sito pornografico da bloccare.

Nelle prime 24 ore dall'attivazione sono arrivate già 500 segnalazioni, ciascuna comprendente più di un sito per un totale di 13.000 indirizzi che entreranno a far parte di quelli impossibili da visualizzare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)


Certo che è un controsenso, la cina da 1000 € a chi segnala un sito e paga da cani un suo operaio, qui qualcosa non torna, se io fossi un dipendente cinese mi offenderei di brutto. Io a parte che 1000€ non so neanche se li vedrei, anche perchè se non li danno da chi vai a reclamare... No, non contribuisco a certe forme antidemocratiche,... Leggi tutto
10-3-2010 21:30

Non c'è una sezione per "domande ot", ci sono varie sezioni a seconda delle esigenze. Per problemi tecnici col forum ad esempio vai qui. Leggi tutto
10-3-2010 18:43

Grazie, ignoravo l'argomento sull'identificazione IP pensavo che le licenze e quanto altro identificativo fossero memorizzate nel bios o in qualche componente sulla scheda madre. Scusa se insisto, mi indichi a quale sezione mi devo riferire per gli OT? C'è un indice od un amministratore cui scrivere?
10-3-2010 18:40

Eh? :shock: No no assolutamente no, l'identificazione avviene tramite IP. E non c'è IP dinamico che tenga perché il provider conosce la combinazione giorno/orario/utente di ogni IP usato: basta che la autorità si rivolgano all'isp (internet sevice provider come telecom, tiscali, ecc.) e sanno tutto. In Italia alcuni provider... Leggi tutto
10-3-2010 18:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3544 voti)
Maggio 2022
Localizzazione al chiuso grazie al 5G
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Registro delle Opposizioni e cellulari, la norma è in Gazzetta Ufficiale
Marzo 2022
Windows 11, video lentissimi in apertura per colpa dell'antivirus
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 17 maggio


web metrics