Google svela i guadagni di AdSense

Su pressione dell'Antitrust, l'azienda rivela le quote di revenue sharing.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-05-2010]

Google quote AdSense revenue sharing 68% 51%

Google sostiene che l'unica ragione a muoverla è lo "spirito di trasparenza" che da sempre la contraddistingue; qualcuno fa invece notare come parte della responsabilità vada all'istruttoria aperta dall'Autorità Garante per la Concorrenza su denuncia della Fieg.

Qualunque sia la causa, l'effetto è lo stesso: Google ha rivelato le quote di AdSense, ossia il modo in cui i guadagni pubblicitari vengono spartiti tra la società stessa e gli editori che ospitano gli spot, cercando così di dimostrare come l'Antitrust non abbia in realtà alcuna operazione illecita su cui indagare.

L'Autorità era stata invitata a controllare per bene i conti di Google poiché, come si legge nella delibera dell'Antitrust stessa, nei contratti conclusi dagli editori "la percentuale ad essi spettante è definita senza che Google fornisca elementi utili a verificare la determinazione dei corrispettivi effettivamente percepiti".

Ciò costituirebbe una mancanza di trasparenza e un pericolo per il mercato: gli editori non avrebbero modo di valutare le offerte concorrenti.

L'azienda di Mountain View ha deciso di rispondere a questa affermazione rompendo il silenzio tenuto finora: si è così scoperto che ai siti che aderiscono ad AdSense finisce il 68% degli introiti per il programma AdSense for Content mentre la percentuale è del 51% per il programma AdSense for Search. Il resto, naturalmente, finisce a Google.

Le percentuali non sono fisse: al momento la prima è ferma del 2003 e la seconda dal 2005, ma non è detto che non cambino in futuro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google, maxi-multa in arrivo da Bruxelles
Bannato da AdSense, fa causa a Google per un milione di dollari

Commenti all'articolo (1)

{utente anonimo}
Adsense = ladri
7-1-2015 00:03

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Gli smartphone integrano fotocamere sempre più potenti e tecnologicamente avanzate. Pensi che le fotocamere compatte diverranno un prodotto di nicchia?
Sì, perché è più comodo avere un unico dispositivo che faccia tutto quanto e che porto sempre con me
No, perché le fotocamere compatte saranno sempre un passo avanti con l'ottica, lo zoom, il flash e via dicendo
Non voglio azzardare una previsione.

Mostra i risultati (1802 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics